beal bazemore

NBA – Bazemore esalta Curry e schernisce l’infortunato Beal: rabbia sua e della moglie

Home NBA News

Probabilmente Kent Bazemore pensava di fare una semplice battuta, esaltando il compagno Steph Curry che aveva appena segnato 49 punti, e invece ha dato origine ad una polemica sull’asse Golden State Warriors – Washington Wizards. Bazemore, commentando la prestazione di Curry, l’aveva messa a paragone con quella appena realizzata da Bradley Beal, autore di 50 punti. I due si stanno contendendo il titolo di miglior marcatore della stagione, ma Beal proprio in quella gara ha rimediato un infortunio muscolare e salterà almeno 2 partite (quella di ieri notte e la prossima).

“49 punti in 29 minuti, davvero irreale” – ha dichiarato Bazemore sulla prestazione di Curry – “Ci sono giocatori che si stirano per tenere questo passo”. Parole giunte alle orecchie di Beal, storicamente piuttosto permaloso. E infatti anche stavolta la stella degli Wizards non l’ha presa bene, rispondendo su Twitter.

“Dovrei lasciarlo vivere o dovrei esplodere?” ha prima chiesto Beal ai propri followers, optando per la seconda. “Non mi conosci e non sai un c***o di me! Non sai perché scendo in campo e gioco, sicuramente non per avere l’approvazione di qualcun altro! Sei davvero uno SFIGATO! Ma non mi sorprende che queste parole vengano da te, le persone come te fanno così! Fa ridere quello che hai detto, perché significa che hai ammesso di aver cercato i miei numeri prima della partita. Però sono io che sto inseguendo [Curry, ndr]! Chiudi quella c***o di bocca!” ha scritto il giocatore di Washington. È poi arrivato un secondo tweet per chiudere il discorso: “Io sto al mio posto! Mi concentro solo su Bradley. Non mi interessa quello che fanno gli altri giocatori in questa Lega. Sono concentrato su di me e sui miei compagni! Tieni la tua m***a per te, Kent!“.

Tutto finito? Non esattamente. Kamiah Adams-Beal, moglie di Bradley Beal, ha rincarato la dose sempre su Twitter, sottolineando le scarse statistiche di Bazemore (che questa notte contro i Jazz ne ha comunque messi 19). “Non mi farei illusioni per una risposta. Ma ehi, magari dopo una lunga serata da 8 punti, 1 assist, 1 rimbalzo, 6 palle perse e 6 falli commessi avrà del tempo per rispondere”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.