NBA Bradley Beal Kevin Durant

NBA – Bradley Beal crede che Kevin Durant sia il più difficile da marcare

Home NBA News

Nonostante una storia di infortuni infinita, Kevin Durant è ancora ampiamente considerato da moltissimi come il più grande marcatore nella storia della NBA. Durant è incredibilmente difficile da fermare. E sembra che potrebbe avere un’altra tacca da aggiungere nella sua cintura poiché l’attuale top scorer dell’NBA, Bradley Beal, ha definito Kevin Durant il giocatore più difficile da marcare tra tutti quelli del campionato.

Bradley Beal ha citato il nome di Kevin Durant tra quelli dell’NBA durante un’intervista con ESPN. Ecco cos’ha detto di preciso Beal:

“Potrei dire me, ma dirò Kevin Durant. Kevin Durant è molto difficile da marcare, anche solo perché è alto due metri e sa fare tutto quello che un essere umano si può immaginare”.

Non Steph Curry con la sua tecnica illimitata, né LeBron James con la sua incredibile visione e le sue inarrestabili penetrazioni. Kevin Durant è il più immarcabile tra gli immarcabili per Bradley Beal.

Quest’anno il fenomeno degli Wizards ha vissuto una stagione particolare perché inizialmente lui faceva i fenomeno ma la sua franchigia non vinceva mai. Ora fortunatamente la situazione si sta rialzando e la squadra della capitale sta provando ad aggiudicarsi un posto nel Play-in nella Eastern Conference.

LEGGI ANCHE: Quando Kobe Bryant capì che Dwight Howard avrebbe fallito ai Lakers

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.