damian lillard portland lebron davis NBA

NBA – Damian Lillard deluso dalla ricerca del coach di Portland: può chiedere la cessione

Home NBA News

I Portland Trail Blazers, nonostante qualche polemica, hanno scelto alla fine Chauncey Billups come nuovo coach. Quando saranno limati gli ultimi dettagli, l’attuale assistente di Lue ai Clippers sarà ufficializzato come allenatore dei Blazers. Si tratta però di una scelta che non piace particolarmente a Damian Lillard, per il quale già c’erano rumors di possibile addio a Portland. Tutto dipendeva dalle mosse della franchigia nella offseason e, a questo punto, non si è partiti col piede giusto.

Secondo Chris Haynes di Yahoo!Sports, il nome di Billups non era nella lista di preferenze stilata da Lillard, ma non solo. Nessuno dei candidati proposti da Dame, in primis Jason Kidd, finito a Dallas, sono stati chiamati da Portland per un colloquio. Un comportamento che non sarebbe piaciuto alla point guard, a Portland dal 2012, che a questo punto potrebbe anche chiedere la cessione.

A Lillard sono state rivolte anche alcune critiche, via social, da tifosi che lo hanno accusato di aver giocato un ruolo importante nella scelta dell’allenatore. Lui si è affrettato a difendersi, segnali di frattura quindi non solo con la dirigenza ma anche con la tifoseria. “Mi hanno chiesto quali coach mi sarebbero piaciuti di quelli che erano stati menzionati nei rumors e ho risposto. Scusate, non ero a conoscenza del loro passato e non leggevo i giornali quando avevo 7-8 anni. Non sono a favore di queste cose, ma se volete accusarmi anche di questo non dovete dire altro…” ha scritto Lillard nelle scorse ore su Twitter, commentando le vecchie accuse di stupro (mai provate) contro Billups risalenti al 1997.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.