green durant

NBA – Draymond Green confronta i raddoppi su Curry e Durant agli Warriors, ma KD non è d’accordo

Home NBA News

In attesa di rivederlo in campo nelle NBA Finals contro Boston, Draymond Green nelle scorse ore ha registrato un nuovo episodio del suo podcast, The Draymond Green Show. Nell’ultima puntata, tra le altre cose, la stella dei Golden State Warriors ha parlato di Steph Curry e della sua reputazione nella postseason. Visti gli attuali zero titoli di MVP delle Finals nonostante tre anelli vinti, spesso Curry viene sminuito quando si parla di impatto nelle partite che contano di più. Green però ha voluto smontare questa teoria, sottolineando come l’importanza di Curry sia enorme per i raddoppi che attira costantemente e per come la difesa avversaria graviti sostanzialmente intorno a lui. Paragonando Kevin Durant, vincitore di due MVP delle Finals a Golden State, con Steph Curry, Green ha detto:

Kevin Durant è stato clamoroso in quelle Finals. Lo abbiamo visto tutti, è stato pazzesco. Steph Curry è stato raddoppiato probabilmente sette volte rispetto a quanto è accaduto a KD, in ogni singola serie. Quindi, se guardate i suoi numeri e dite: “Beh, le statistiche sono un pochino più basse perché viene raddoppiato”… Non sono i raddoppi degli Orlando Magic. Sono i raddoppi di una squadra arrivata alle Finals, se sei arrivato fin lì hai per forza una buona difesa. Non è una squadra che ha preparato la partita il giorno prima e fa ruotare tutti i giocatori. Sono squadre di élite che mettono difensori di élite su qualcuno.

Ora, non ricordo quanto fossero le medie di Steph, ma scommetto almeno superiori ai 23 punti. Se non capite di basket, non intendo un foglio delle statistiche… Se non capite di basket, ovvero la maggior parte delle persone, allora probabilmente direte che Curry ha bisogno di un MVP delle Finals per avvalorare chi è. Perché solo in quel momento penserete: “Oh, questo tizio ha vinto l’MVP delle Finals, deve essere per forza il giocatore intorno al quale ruota tutto”. Ma ora nessuno analizza più il gioco. Se analizzate il gioco, non è possibile che diciate che Steph Curry ha bisogno di un MVP delle Finals per avvalorare chi è.

Alcuni utenti hanno ripreso questa parte del podcast e hanno taggato Durant su Twitter, aspettandosi una sua replica. La risposta è arrivata: “Dal mio punto di vista, è falso al 100%” ha detto KD sul fatto che Curry venisse raddoppiato molto più di lui. A quel punto è intervenuto ancora Green, rispondendo all’ex compagno: “Devi ascoltare tutto il discorso, non dei pezzi. Altrimenti cadrai nella trappola e twitterai, campione”.

L’ultima parola è ancora di Durant: “Oh, ho visto tutto, fratello. Apprezzo i complimenti, ma sono in disaccordo con ciò che hai detto sui raddoppi, tutto qui. Adoro il tuo show”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.