enes kanter

NBA – Enes Kanter fa guerra alla Cina sulle Olimpiadi Invernali di Pechino

Home NBA News

Il prossimo 4 febbraio, a Pechino, prenderanno il via le Olimpiadi Invernali 2022. La seconda manifestazione olimpica più importante è stata presa di mira poco fa da Enes Kanter, nel contesto della sua “guerra” contro la Cina. Già qualche giorno fa il centro turco dei Boston Celtics aveva attaccato il presidente cinese Xi Jinping, e per questo in Cina erano state vietate le dirette delle partite della squadra biancoverde. Kanter non si era comunque fermato e più volte sui social aveva criticato il governo dittatoriale cinese, citando i casi del Tibet e della minoranza degli Uiguri, già menzionata in BIG3 dal collega Royce White. Gli Uiguri sono una minoranza musulmana perseguitata in Cina, i cui membri vengono rinchiusi in dei veri e propri campi di concentramento.

Kanter aveva sensibilizzato su queste violenze, chiedendo anche ad altri musulmani come lui di “alzare la voce” su questi temi. Inoltre il giocatore dei Celtics aveva attaccato Nike, rea di sfruttare la manodopera a basso prezzo (Kanter ha usato addirittura la parola “schiavi”) in Cina per i propri introiti, mentre nel resto del mondo promuove valori come la lotta al razzismo e all’omofobia. Ora Kanter ha pubblicato un altro tweet per boicottare le Olimpiadi Invernali di Pechino. Come era già capitato nei casi precedenti, il giocatore lo ha fatto tramite alcune scritte dipinte sulle scarpe.

“Il governo genocida cinese e l’insicuro tiranno dietro tutto questo, Xi Jinping, non deve avere la possibilità di ospitare i prossimi Giochi Olimpici Invernali. Diciamo NO a Pechino 2022!” ha scritto Kanter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.