kanter ibrahimovic

NBA – Enes Kanter Freedom: “Ibrahimovic un ignorante, dobbiamo ispirare i giovani”

Home NBA News

Enes Kanter Freedom al momento è free agent. Dopo aver iniziato la stagione ai Boston Celtics, trovando comunque poco spazio, è stato scambiato alla trade deadline agli Houston Rockets, che lo hanno subito tagliato. Il turco, che nel frattempo ha ricevuto la cittadinanza americana cambiando proprio il suo cognome in “Freedom”, si sta muovendo da anni in un campo minato: quello della politica. Dopo essersi eroicamente erto contro il regime di Erdogan in Turchia, venendo più volte minacciato di morte e vedendosi impossibilitato a tornare per questo in patria, negli ultimi mesi il focus di Kanter si è spostato sulla Cina. Col passare dei mesi, sui propri social e in televisione, il giocatore ha attaccato numerose volte il regime cinese, il presidente Xi Jinping e aziende come la Nike che continuano a fare affari con la Cina.

Ormai oltre un anno fa Zlatan Ibrahimovic era intervenuto a gamba tesa su LeBron James per il suo impegno contro il razzismo e la brutalità della polizia negli USA. All’epoca l’attuale calciatore del Milan aveva dichiarato che uno sportivo non dovrebbe esprimersi su temi del genere perché considerati da lui “politici”. Già allora sia James che Kanter avevano risposto per le rime a Ibrahimovic, ma ora il centro turco è tornato sulla questione nel corso di un’intervista “nostrana”, a Rivista Contrasti.

Ci tengo a chiarire, una volta per tutte, una questione che mi sta particolarmente a cuore. Sono stato accusato, anche da atleti professionisti, di essere più interessato alla politica che al basket. Quando si tratta di diritti umani, diritti inalienabili dell’uomo, non si tratta di politica: è qualcosa di più. C’è un enorme differenza. Come si fa a tacere quando i regimi di tutto il mondo continuano ad imporre le loro dittature, incarcerando oppositori con le carceri piene di giornalisti, avvocati, studenti? Quando Ibrahimovic dice che se avesse voluto occuparsi di politica avrebbe fatto il politico, dice una grande falsità. Il nostro è un ruolo di responsabilità: abbiamo l’opportunità di influenzare con le nostre scelte, le nostre azioni e le nostre parole i giovanissimi, le future generazioni. Dobbiamo continuare ad ispirare i più giovani, sfruttando in maniera intelligente la nostra visibilità. Continuerò a supportare, in ogni modo, chi, come me, prova ad avere un impatto positivo e concreto sulla società. Ibrahimovic è un ignorante. Non ha idea di quello che sta succedendo nel mondo, deve comprendere la centralità e l’importanza del suo ruolo nella realtà odierna.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.