phil jackson

NBA – Il ritorno di Phil Jackson e quello che significa per Russell Westbrook

Home NBA News

A 11 anni dall’ultima volta, Phil Jackson tornerà presto ad avere un ruolo nei Los Angeles Lakers, almeno a breve termine. Il leggendario ex allenatore è stato infatti insignito del compito di consigliare la dirigenza giallo-viola, quindi tra gli altri anche la fidanzata e owner Jeanie Buss, nella ricerca nel nuovo head coach. Questa decisione di Buss non è stata vista di buon occhio da tutti i dirigenti dei Lakers, per ovvi motivi: non ci sarebbe ragione di interpellare Jackson, una persona esterna alla franchigia, in una decisione del genere.

Ma l’influenza di Coach Zen è una cosa di cui ormai va tenuto conto. Secondo The Athletic, questo avrà un impatto sulla scelta del coach anche in relazione alla presenza di Russell Westbrook a roster. Quando allenava, Phil Jackson era un grande fan della point guard dei Lakers e quindi è possibile che si indirizzi verso un allenatore che possa in qualche modo tentare di dargli nuova vita dopo una stagione molto deludente. Sam Amick ha anche scritto che, nonostante qualche sporadico rumors, Jackson non ha alcuna intenzione di diventare egli stesso coach dei Lakers per la terza volta in carriera.

Per ora la ricerca della franchigia losangelina si è concentrata quasi esclusivamente sugli assistenti, visto che Nick Nurse e Quin Snyder hanno sostanzialmente risposto “no, grazie”. Tra i vari nomi ci sono quelli di Mike Brown (Golden State), Darvin Ham (Milwaukee), Adrian Griffin (Toronto) e Mark Jackson (libero, ma ora molto vicino a Sacramento).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.