irving tsai

NBA – Joe Tsai, proprietario dei Nets, rincara la dose su Kyrie Irving

Home NBA News

I Brooklyn Nets, senza Kyrie Irving, stanno vivendo un complicato avvio stagionale con 3 sconfitte nelle prime 6 partite. Irving rimane fuori squadra a causa della sua volontà di non vaccinarsi contro il Covid-19 e ieri, con un post su Instagram, era tornato a farsi “sentire” sui social. Nelle scorse ore il proprietario dei Nets, Joe Tsai, tra coloro che hanno deciso di escludere il giocatore ormai quasi un mese fa, è tornato sulla questione rincarando la dose su Irving.

Secondo Tsai, quella riguardante Irving non sarebbe una decisione “sul giocatore”, ma sulla squadra. Inoltre il miliardario di Hong Kong ha rivelato di non aver più sentito il playmaker dopo avergli comunicato l’esclusione dalla squadra fino al vaccino.

L’ultima volta che ho parlato con Irving è stata quando abbiamo deciso che non avrebbe più giocato finché non sarebbe cambiato qualcosa. Non abbiamo comunicato da allora. Ovviamente Kyrie ha le sue credenze e io le rispetto, ma dobbiamo fare una scelta per la squadra. Non è una decisione su di lui, è una decisione sulla direzione che prendiamo come squadra. E non sarebbe stato sostenibile per noi avere un giocatore che entra ed esce, non gioca le gare casalinghe e solo le trasferte. Cosa fai in allenamento a quel punto?

Stando alle parole del proprietario dei Nets, un ritorno di Kyrie Irving non sembra comunque vicino:

Per tornare deve vaccinarsi, se l’obbligo a New York rimane. E non chiedetemi se questo obbligo cambierà oppure no. Ripeto, dovete chiederlo a chi prende le decisioni in città, vi diranno che fanno affidamento sulla scienza e su ciò che il dipartimento della salute ci dice.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.