embiid simmons

NBA – Joel Embiid sul caso-Simmons: “Sorprendente, abbiamo rinunciato a Butler per lui”

Home NBA News

Joel Embiid aveva già commentato la situazione di Ben Simmons durante il Media Day, ma evidentemente negli ultimi tre giorni qualcosa deve essere cambiato. Forse le voci che parlavano di una volontà dell’australiano di allontanarsi proprio da Embiid hanno indispettito il centro, che alla fine dell’allenamento di oggi è tornato sulla questione, stavolta con meno diplomazia.

Non solo perché Embiid ha definito “sorprendente” il comportamento di Simmons, ma perché ha aggiunto che tutte le mosse dei Sixers negli ultimi anni sono state fatte per costruire una squadra che fosse perfetta per lui. Il camerunese ha citato in particolare la firma di Al Horford (che probabilmente lui avrebbe preferito evitare) e l’addio di Jimmy Butler, che Embiid ha sempre ritenuto essere stato “un errore”. Secondo Embiid, Butler sarebbe stato lasciato partire in free agency perché Simmons avesse maggiormente il pallone in mano.

La nostra squadra è sempre stata costruita a seconda dei suoi bisogni. Quindi è sorprendente vedere come stanno andando le cose. Anche guardandoci indietro, è stato la ragione per la quale abbiamo firmato Al [Horford, ndr], per la quale ci siamo liberati di Jimmy Butler, che penso ancora sia stato un errore. Lo abbiamo fatto per assicurarci che Simmons avesse la palla in mano. 

Abbiamo sempre avuto molti tiratori, io credo di poter giocare con chiunque e di potere rendere chiunque un giocatore migliore. Con Simmons, siamo una squadra migliore. Nessun dubbio a riguardo. Speriamo ancora cambi idea. La situazione è strana, snervante, borderline e in qualche modo anche irrispettosa per tutti i ragazzi che sono là fuori a guadagnarsi da vivere. Alcune persone sperano che la nostra squadra abbia successo per rimanere in NBA e fare dei soldi in qualche modo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.