NBA Jordan Magic Bird

NBA – Jordan non si è mai considerato più forte di Magic o Larry Bird

Home NBA News

Michael Jordan ha sempre avuto un grande rispetto dei fenomeni NBA che sono venuti prima di lui, in particolar modo Magic Johnson e Larry Bird.

Questi due fenomeni, insieme a pochi altri, hanno portato l’NBA degli anni Ottanta a un certo livello che solo Mike è riuscito a innalzare. Per questo motivo lui non crede di essere superiore a Magic o a Larry, come detto lui stesso in quest’intervista a SLAM:

“Non mi metto al di sopra di loro. Penso che siamo tutti sullo stesso livello. Sai, mi hanno istruito su molte cose sul gioco, dal punto di vista della squadra. Quindi non posso mettermi al di sopra. Voglio dire, le persone ci provano, ma abbiamo giocato in epoche diverse. Ho avuto l’opportunità di giocare contro di loro, all’apice della loro carriera, quando ero ancora giovane. E sono andato contro di loro quando ero al culmine del mio percorso, quando loro erano dall’altra parte. Quindi è stato un passaggio di consegne in sostanza e non abbiamo mai avuto l’opportunità di giocare l’uno contro l’altro negli anni di punta. Sai, quindi è difficile dire che sono al di sopra di loro, in nessun modo. Mi piace considerarmi parallelo a loro”.

Il rapporto tra quei due fenomeni e Magic è sempre stato magnifico. Lo consideravano come il fratellino minore e perciò lo trattavano sempre con i guanti bianchi. Sin dalla sua prima stagione in NBA, Larry Bird e Magic Johnson capirono che Michael Jordan era qualcosa di diverso, ed essendo qualcosa di diverso, l’hanno sempre trattato come tale.

A posteriori è molto bello che lui non si consideri superiore a quei due mostri sacri dell’NBA. In verità lo è, pur essendo stati anche loro dei fenomeni. Michal è Michael. C’è davvero poco da fare.

Leggi anche: Michael Jordan su Dennis Rodman: “Per me è da top 50 All-time dell’NBA”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.