durant

NBA – Kevin Durant ha parlato della sua lite con l’attore Michael Rapaport

Home NBA News

Per la prima volta da quando l’attore Michael Rapaport ha pubblicato sui social alcuni screen di una lite in privato con Kevin Durant, la stella dei Brooklyn Nets ne ha parlato pubblicamente davanti ai giornalisti. In quella conversazione, KD riversava su Rapaport una grande quantità di insulti, anche pesanti, e alcune minacce, dichiarando di volergli “sputare in faccia” la prima volta che l’avrebbe visto. Parole di grande violenza che ovviamente hanno fatto molto discutere in questi giorni.

Mi dispiace che la gente abbia visto il linguaggio che ho usato. Non è ciò che voglio che le persone sentano e vedano da me. Ma spero che possiamo andare oltre e tornare a parlare di ciò che succede in campo.

Non esattamente delle scuse, più un dispiacere per essere stato colto in flagrante. KD non è nuovo ad atteggiamenti del genere sui social, anche se finora nessuno aveva pubblicato screen di conversazioni private con lui. Solitamente la stella dei Nets risponde molto duramente ai suoi critici su Twitter, pubblicamente: pochi giorni prima che scoppiasse questo polverone aveva anche discusso il proprio rapporto difficile con i social. Ufficialmente comunque né la NBA né i Nets hanno sanzionato Durant per l’accaduto, nonostante alcuni insulti potessero essere considerati anche omofobi.

Sulla situazione ha invece scherzato Nick Young, twittando: “Michael DLO Rapaport”. Riferimento a D’Angelo Russell, il cui soprannome è proprio D-Lo. Quando Russell era ancora un rookie ai Lakers, infatti, rese pubblica una conversazione registrata da lui in cui Young ammetteva di aver tradito la sua futura moglie Iggy Azalea, facendo saltare le nozze. Swaggy P ha deciso quindi di paragonare Russell a Rapaport, il quale ha reso pubblici gli insulti “privati” che KD gli aveva scritto.

Rapaport, che è un comico, sta ormai scherzando su quanto successo. Ha infatti cambiato la propria immagine del profilo di Instagram in un fotomontaggio della sua faccia con capelli e tatuaggi di Tekashi 69. Il rapper è celebre per aver fatto la spia su alcuni suoi compagni di gang e per questo si è guadagnato il soprannome “Snitch Nine”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.