porzingis doncic

NBA – Kristaps Porzingis sarebbe frustrato per il suo ruolo nei Dallas Mavericks

Home NBA News

I Dallas Mavericks ieri sera sono stati eliminati dai Playoff, avendo perso Gara-7 contro i Los Angeles Clippers. La settima partita della serie sembrava quasi un miraggio prima dell’inizio dei Playoff, ma Luka Doncic ha giocato delle partite talmente dominanti da trascinare i suoi compagni a 3 vittorie. La cosa risultata evidente fin da subito è stata l’ineguatezza del supporting cast dello sloveno, in primis di Kristaps Porzingis. Un anno fa, sempre contro i Clippers ma nella “bolla” di Orlando, l’infortunio del lettone era quasi stato un pretesto per il 4-2 subito per mano di LA. Quest’anno Porzingis era in campo ed ha in un certo senso affossato Dallas a suon di prestazioni deludenti. Alla fine il lungo ha mantenuto 13.1 punti e 5.4 rimbalzi di media, risultando spesso completamente fuori dal gioco dei Mavs.

Secondo ESPN, Kristaps Porzingis sarebbe “frustrato” per la scarsa importanza che ricopre nelle rotazioni dei Mavericks e perché la palla sta in larga parte nelle mani di Doncic. Proprio il rapporto tra i due, molto scarso, aveva fatto discutere prima dei Playoff, con Mark Cuban che li aveva giustificati dicendo che “non sempre esci a divertirti con i tuoi colleghi”, ma quello che conta è lavorare bene insieme. Ora anche questo sembra venuto meno. ESPN, nel suo articolo, ha ricordato alcuni commenti di Porzingis nel corso della stagione che anticipavano proprio questo malumore. Alcune volte, dopo gare positive, il lettone le spiegava con espressioni come “stasera la palla circolava bene”, come ad accusare implicitamente Doncic di essere troppo accentratore. Ad aprile, dopo una sconfitta contro Houston in cui Porzingis non ha tirato nemmeno una volta nel quarto quarto, il giocatore aveva detto: “Sono gli schemi che giochiamo… Non è la prima volta che succede”.

È certo quindi che l’esperimento del duo europeo a Dallas sia ufficialmente fallito. Il problema per i Mavericks sarà trovare un giocatore di valore da affiancare a Doncic, visto che la free agency 2021 si è impoverita notevolmente e Porzingis ha un contratto difficilmente scambiabile. Il lungo ex Knicks, che nei suoi primi anni in NBA sembrava un futuro crack, ha firmato un quinquennale nel 2019. Sarà free agent solo nel 2024, dando per scontato che eserciterà la Player Option sull’ultima stagione del valore di 36 milioni di dollari. Il prossimo anno il lettone guadagnerà invece 31.6 milioni di dollari.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.