irving

NBA – Kyrie Irving ha commentato il comportamento dei tifosi di Boston

Home NBA News

I comportamenti di Kyrie Irving in Gara-1, in risposta ai tanti insulti ricevuti dai tifosi dei Boston Celtics presenti al TD Garden, non ci hanno messo molto a diventare virali. Alla fine di una partita che lo ha visto segnare 39 punti e quasi portare i Nets alla vittoria, la superstar di Brooklyn ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa sul suo rapporto con i fans biancoverdi.

Irving è stato ripreso a fare più di una volta il dito medio ad alcuni tifosi avversari, che probabilmente lo avevano insultato pesantemente.

Sono abituato, dal mio passato, a questi comportamenti e ad avere i tifosi molto vicini al campo. Non è nulla di nuovo, quando entro in questa arena. Ma se loro si comportano così con me, io riserverò loro lo stesso trattamento. Non voglio chiaramente attaccare ogni tifoso dei Celtics… Quando la gente inizia ad urlarti “fighetta”, “str***o”, “vaff*****o”, non si può dire di rimanere umili, di avere un atteggiamento tranquillo. No, fan***o tutto questo! Sono i Playoff, sono cose che succedono. Io risponderò allo stesso modo, le cose vanno così. Non è una cosa che mi distrae, è divertente. Non è la prima volta che gioco al TD Garden, quello che i tifosi pensano sia intrattenimento è semplice competizione. Quando qualcuno mi insulta, lo guardo fisso negli occhi per vedere se continua. Spesso la smettono.

Ostilità? Non c’è alcuna ostilità, è solo basket. Non è la prima volta che rispondo a dei tifosi, è solo la prima volta che ve ne accorgete perché era una partita importante. Se volete sapere dei tifosi, andate in strada e chiedete a loro. L’energia che ricevo in questa arena la devo abbracciare, è il lato oscuro di tutto ciò.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.