NBA, la pandemia è alle spalle: ricavi da record nella scorsa stagione

Home NBA News

I problemi economici legati alla pandemia sembrano essere solamente un lontano ricordo per la NBA.

Lo sport italiano continua a registrare perdite incredibili e ancora non riesce a superare i problemi collegati al Covid-19 ma, come si dice spesso, l’America è un altro mondo. La NBA, infatti, nella stagione appena conclusa ha sfondato il muro dei 10 miliardi di dollari di ricavi, raggiungendo l’obiettivo che Adam Silver aveva annunciato prima della partenza della regular season.

Il commissioner ha svelato che la lega è riuscita ad arrivare a questa cifra record, aggiungendo anche che gli incassi più strettamente correlati al basket (ticketing, merchandising, diritti tv) ha toccato gli 8.892 miliardi.

“Questi dati mi sorprendono un po’ – ha ammesso Silver – perché superano le nostre previsioni e vanno al di là del punto in cui pensavamo arrivassero i nostri interessi. Credo che sia un risultato da sottolineare se pensiamo a che punto ci trovavamo due anni e mezzo fa”.

In base a questi numeri la NBA ha settato il salary cap per la prossima stagione a 123,655,000 dollari e la luxury tax poco oltre i 150 milioni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.