NBA Jaxson Hayes arresto

NBA – La polizia di Los Angeles attacca Jaxson Hayes dopo l’episodio di violenza

Home NBA News

Nei mesi scorsi aveva impressionato il video delle violenze subite da Jaxson Hayes da parte della polizia di Los Angeles. Il centro dei New Orleans Pelicans era stato arrestato a luglio, dopo la denuncia di violenza domestica da parte della cugina della sua fidanzata. Arrivati sul posto però gli agenti avevano avuto difficoltà a mettere le manette al giocatore, rompendo la resistenza di Hayes con la forza. Il giocatore era stato colpito con il taser, sbattuto a terra e gli era stato messo il ginocchio sopra il collo nonostante fosse quasi privo di sensi, in una scena che ha ricordato l’omicidio di George Floyd.

Nelle scorse ore l’avvocato della contea di Los Angeles ha deciso di non procedere con l’accusa di aggressione che Hayes avrebbe perpetrato nei confronti dei poliziotti. Una decisione che ha fatto infuriare l’LAPD, che ha emesso un comunicato dai toni belligeranti:

L’ultima decisione di George Gascon [l’avvocato, ndr] mette un bersaglio sulla schiena di ogni poliziotto a Los Angeles. La decisione di Gascon di rifiutarsi di perseguire Jaxson Hayes per aver attaccato violentemente e aver ferito un poliziotto durante la sua filippica con tanto di N-word non è altro che una dichiarazione che la caccia è aperta e si possono attaccare i poliziotti, tutto ciò è vergognoso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.