NBA – Le reazioni dei giocatori alla sentenza sull’omicidio di George Floyd

Home NBA News

Si è conclusa nelle scorse ore la vicenda dell’omicidio di George Floyd, avvenuto oltre un anno fa a Minneapolis per mano dell’agente Derek Chauvin. La giuria ha proclamato il poliziotto colpevole di tutti i capi d’accusa: una notizia che ha portato sollievo e soddisfazione anche nel mondo NBA. Nei giorni scorsi la stessa Lega aveva avvertito le franchigie di prepararsi, qualora un epilogo diverso da questo avrebbe potuto portare gli atleti a protestare o addirittura scioperare, come avvenuto nella “bolla” di Orlando.

Tante sono state comunque le reazioni sui social dei giocatori NBA. A partire da LeBron James, che ha twittato una sola parola: “Accountability”, vale a dire “Responsabilità”.

“Giustizia e responsabilità! Cose che non avrei mai pensato di vedere. C’è ancora tanto lavoro da fare, ma questo è un fantastico inizio per la riforma di cui questo Paese ha bisogno!” ha invece commentato Karl-Anthony Towns, stella dei Timberwolves.

“Mettete il suo c**o in prigione!” ha tagliato corto Josh Hart, guardia dei New Orleans Pelicans.

Sono però solo alcuni dei messaggi pubblicati nel mondo NBA, qua sotto ne riportiamo altri tra DeMarcus Cousins, Trae Young, Donovan Mitchell, Andre Drummond e tanti altri.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.