NBA Recap 1/4/14: Curry la vince per GSW, Young ne fa 40 ma non bastano ai Lakers, i Nets conquistano i playoffs

Home

p2yk

Golden State Warriors @ Dallas Mavericks     122-120 dts

Nel giorno del 49esimo compleanno di coach Marc Jackson, i suoi Warriors gli fanno il regalo più grande andando a vincere sul campo dei Mavs, diretti rivali per le ultime posizioni ad Ovest, in una gara che non è la tipica partita di regular season. 48, anzi, 53 minuti giocati ad un’intensità pazzesca con il punteggio sempre in bilico e strappi da entrambe le parti, fino al gran finale: ad 1′ dal termine Thompson (27 con 4/9 da 3) firma la parità a quota 108 e 30” dopo Speights (8+9) può schiacciare il +2 ma Marion (8+10) gli rifila una gran stoppata al ferro, offrendo ad Ellis (27+6ast) il possesso decisivo, che va però sprecato, è overtime! Nel supplementare Nowitzki (33+11) e Curry (23+10ast) si rispondono colpo su colpo, fino a che Calderon mette la tripla del +2 Mavs a 42” dalla fine; a questo punto sale in cattedra Jermaine O’Neal (20+8) che prima schiaccia i due punti della parità e poi stoppa il floater di Ellis (probabilmente già in parabola discendente) e affida a Curry l’ultimo pallone: 1vs1 con Calderon, lo batte con un cambio di mano verso sinistra, vede l’arrivo di Nowitzki in raddoppio, step back e long two a bersaglio con 0.1 da giocare, sipario.

 

2014_01_31_16_37_46Portland TrailBlazers @ Los Angeles Lakers     124-112

La quarta vittoria consecutiva per i Blazers arriva meno facilmente del previsto, dato che i Lakers lottano fino a metà del quarto periodo, quando i due All Star di Portland, Lillard (34+8ast) e Aldridge (31+15+6), decidono che bisogna vincere e firmano il parziale decisivo. In casa Lakers c’è da registrare l’ennesimo infortunio per Steve Nash (10+10ast) e la prestazione monstre di Nick Young (40 con 15/26 al tiro).

 

joe-johnson-james-harden-nba-houston-rockets-brooklyn-nets-590x900Houston Rockets @ Brooklyn Nets     96-105

I Nets firmano un nuovo record di franchigia: 14esima vittoria consecutiva in casa, ma soprattutto quello che conta davvero è che i Brooklyn centra l’obiettivo playoffs dopo un inizio di stagione molto deludente. La vittoria arriva contro dei Rockets privi di Beverley, Jones e Howard, ma che hanno un Asik da 12+23, un Harden da 26+7ast (con 16/16 dalla lunetta) ed un Parsons da 16+8, così i Nets sono costretti a pescare dalla panchina i jolly Blatche e Teletovic, che insieme a Livingston (17+6) e soprattutto Johnson (32 con 13/21 dal campo) la vincono per coach Kidd.

 

La top 5:

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.