NBA Recap 16/03/15: Bene Miami, Dallas, Memphis e Washington, male Charlotte, Golden State ai PO

Home NBA Recap

sfl-miami-heat-clevland-cavaliers-s031615-001

Cleveland Cavaliers @ Miami Heat     92-106

Gli Heat sconfiggono ancora una volta Cleveland e rovinano il secondo ritorno stagionale in Florida dell’ex LeBron James, ma soprattutto ottengono una preziosa vittoria per quanto riguarda la corsa all’ottavo posto ai playoffs. Nel secondo quarto Miami scava già il solco decisivo con un parziale di 19-5, per poi spingersi fino al +25 alla metà del terzo quarto: Wade (32 con 13/18 dal campo) trascina i suoi insieme a Dragic (20+9ast) ed a Whiteside (16+11) e i Cavs non riescono a trovare una risposta difensiva a questo trio; non bastano i 47 punti della coppia James-Irving, vincono gli Heat

Oklahoma City Thunder @ Dallas Mavericks     115-119

b068e1d7b5e545f3a3849e3ccfc29563-d6b6498fb38844c4bed5031915e59102-0E’ una quality win quella che i Mavericks ottengono sul parquet di casa contro i Thunder per due motivi: il primo è che arriva la W contro una squadra che sta facendo di tutto per vincere ed il secondo è che Dallas sembra aver superato il momento difficile delle incomprensioni tra giocatori e con lo staff tecnico e finalmente Rajon Rondo pare essersi calato nel ruolo per cui è arrivato nel Texas: gli 11 punti e i 13 assists dell’ex Celtics, oltre al fatto di aver costretto Russell Westbrook in panchina con 6 falli, risultano decisivi per la vittoria finale; per Dallas ottime prove anche da Parsons (31 con 10/14 dal campo), Ellis (24) e Nowitzki (22), mentre dall’altra parte il solito Westbrook questa volta sfiora la tripla doppia (24+8+12) e non bastano 6 uomini in doppia cifra, tra cui spiccano le doppie doppie di Kanter (19+13) e McGary (12+13).

Los Angeles Lakers @ Golden State Warriors     105-108

LakersWarriorsBasketball-0e0c6920x920Arriva più difficilmente del previsto la 53esima vittoria stagionale per i Warriors: Golden State conquista matematicamente un posto alla prossima post season ottenendo il successo contro dei Lakers in partita fino all’ultimo; in questa gara è decisivo il solito Draymond Green (16+8+5stl) che, con una palla recuperata a 1.5 secondi dalla fine, assicura la W ai suoi. Curry (19+9ast) e Thompson (26) sono i soliti Splash Brothers che tutti conoscono, mentre in casa LA non sono sufficienti 6 giocatori in doppia cifra (Ellington e Clarkson 17, Johnson 16, Hill 15+12, Lin 15, Boozer 10).

 

Gli altri risultati della notte vedono i successi dei Grizzlies (Randolph 21+16, Allen 14+9) 92-81 contro i Nuggets (Nelson 24, Foye 16), dei Raptors (Lowry 20+11+10, DeRozan 22) 117-98 ad Indianapolis (Hill 23, Stuckey 20), dei Wizards (Beal 23, Wall 21+9+11) 97-105 contro Portland (Aldridge 24+12, Afflalo 15), dei Celtics (Zeller 26, Bradley 20+10) 108-89 sui 76ers (Noel 18, Smith 16), dei Nets (Johnson 22, Bogdanovic 21) 122-106 sui TWolves (Martin 23, LaVine 20), dei Jazz (Hood 24, Hayward 18) 94-66 sugli Hornets (Stephenson 17, Jefferson 10) e degli Hawks (Teague 23, Millsap 19+10) 110-103 sui Kings (Cousins 20+13, Thompson 18).

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.