NBA Recap 17/11/2016: ritorno al successo per Wizards e T-Wolves mentre il Barba continua a dominare

NBA Recap

New York Knicks @ Washington Wizards 112-119

MVP: John Wall, 23 punti, 2 rimbalzi e 11 assist con 7/14 dal campo, 3/5 da tre e 6/6 ai liberi in 31 minuti.

LVP: Courtney Lee, 4 punti e 3 rimbalzi con 2/9 dal campo in 23 minuti.

Dopo 3 sconfitte consecutive a fronte di un record negativo di 2 vinte e 8 perse, la squadra di Scott Brooks prova a non lasciar scappare il treno per un posto ai playoff battendo una diretta concorrente, quali sono i Knicks. Nei primi due quarti sono Rose e Porzingis a provare a tenere New York attaccata alla partita, nonostante la pioggia di triple che Washington fa arrivare sui ragazzi di Jeff Hornacek (chiuderanno con 15/25) ma nel terzo quarto arriva il break decisivo con John Wall che fa volare i suoi anche al +27, ben supportato dal rientrante Bradley Beal e dalle solite prove solide di Gortat e di Otto Porter. Invano il tentativo di rimonta dei Knicks nel finale guidato da Brandon Jennings.

James Harden sostiene di aver meritato l'MVP più di Curry.
James Harden sostiene di aver meritato l’MVP più di Curry.

Portland Trail Blazers @ Houston Rockets

MVP: James Harden, 26 punti, 12 rimbalzi, 14 assist e 3 recuperi con 7/17 dal campo, 3/8 da tre e 9/11 ai liberi in 31 minuti.

LVP: Allen Crabbe, 5 punti, 1 rimbalzo e 1 assist con 1/5 dal campo in 19 minuti.

Continua di impazzare in quel di Houston la Barba più famosa di tutta la NBA che conduce i suoi alla settima vittoria e prosegue la sua marcia verso il titolo di MVP. I break decisivi per i Rockets arrivano nel primo e nel terzo quarto, nei quali Harden costruisce per se e per i suoi compagni (16 e 6 assist nei solo primi 12 minuti) per un parziale complessivo di 79-50. Nel secondo quarto Portland prova a rimanere a contatto, riuscendoci anche  quando agguanta la parità grazie a CJ McCollum che chiuderà con 26 punti e un sempre più positivo Harkless (19 e 6 rimbalzi con 3/4 da tre). A chiudere la sfida ci penserà ancora James Harden e la sua terza tripla doppia stagionale da 26 punti, 12 rimbalzi e 14 assist.

Towns e Wiggins

Philadelphia 76ers @ Minnesota Timberwolves

MVP: Andrew Wiggins, 35 punti, 10 rimbalzi e 4 assist con 14/20 dal campo, 3/6 da tre e 4/4 ai liberi in 38 minuti.

LVP: Sergio Rodriguez, 0 punti, 0 rimbalzi, 2 assist con 0/4 dal campo in 23 minuti.

Il futuro della Lega a confronto (nonostante l’assenza della prima scelta assoluta di quest’anno, Ben Simmons), con un focus particolare su Embiiid e Towns. Sfida nettamente vinta dall’ex Kentucky e dal suo compagno Andrew Wiggins. Già nel secondo quarto i lupi scappano chiudendo il periodo sul +28 proprio con una tripla sulla sirena dell’ex Jayhawks. Il suo compagno di squadra al college Joel Embiid mette a referto una doppia doppia da 10 e 10 ma fa fatica a incidere come tutto il resto della squadra che tira male dal campo (37% e 28% da tre) trovando buone prove solo da Saric e Stauskas. Il finale è solo garbage time che certifica la vittoria di Minnesota che trova 3 doppie doppie da 10 rimbalzi (Wiggins, Towns e Dieng rispettivamente con 35, 25 e 12 punti) e prova a risalire la classifica della Western Conference.

Le altre gare della notte NBA:

Milwaukee Bucks @ Miami Heat 73-96

Bucks: Antetokounmpo 14 + 3 stoppate, Snell 14, Beasley 13 + 10 rimbalzi.

Heat: Waiters 23, Richardson 18, Whiteside 12 + 17 rimbalzi + 7 stoppate.

Chicago Bulls @ Utah Jazz 85-77

Bulls: Butler 20 + 12 rimbalzi, Wade 18, Lopez 10 + 12 rimbalzi.

Jazz: Gobert 16 + 13 rimbalzi e 3 stoppate, Exum 14, Hood 12.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.