NBA Recap 19/11/13: Lebron ferma le sue statistiche, Washinghton, Detroit e Kings prendono aria mentre i Knicks affondano

Home

New York Knicks – Detroit Pistons 86-92

Partita strana a Motown, due squadre in crisi di risultati e di gioco; a prevalere sono i Pistons con una buona prestazione difensiva ed un Jennings che finalmente non sparacchia servendo a dovere i lunghi.
New York rimane inizialmente attaccata alla partita, prima con il Mago e poi con Smith, ma Detroit attacca il canestro con i lunghi e sul pick and roll l’ex romano Jennings pesca più volte Drummond.
Per Gigi Datome tripla pesante del 43 pari a fine secondo quarto… In casa Knicks Bargnani inizialmente sembra sovrastare Monroe, ma la sua luce si spegne nelle due frazioni finali, male Anthony e il telepass difensivo Stoudimire.
MVP: Stuckey 21p e 5a per il pupillo di Cheeks

PISTONS


Minnesota Timberwolves – Washinghton Wizards  100-104

Tiratissima la partita casalinga di Washington: i Timberwolves infatti con il loro quintetto da battaglia partono meglio trascinati da Love 25p e guidano a lungo nel punteggio, arrivando sul +12 a metà gara, ma nei due quarti finali sono: prima le assistenze di Wall poi i jumper di Beal; per finire la tripla di Webster nel momenti conclusivi permette di vincere la partita a dei Wizards finalmente in forma (apparentemente…).
MVP: Bradley Beal, parte in sordina con 4 tentativi sbagliati su 4, ma mano a mano che la partita entra nel vivo lui sale di colpi e alla fine saranno 25p per lui.

MINNESOTS

Phoenix Suns – Sacramento Kings 104-107

Partita tra due squadre dello stesso livello, ma con diverso momento di forma, i Suns in questo inizio campionato stanno giocando fortissimo mentre i Kings vincono solo se trascinanti anzi trasportati da Demarcus Cousins.
Arriviamo però al sodo cioè il finale di questa partita: i Suns, infatti con la tripla del +7 di Gerald Green a 3’35” dalla sirena, sembravano aver continuato il loro trend positivo, ma ecco che in quello stesso istante, iniziava il parziale di 10-0 che capovolge la partita, Thomas segna a ripetizione, Cousins si fa sentire difensivamente e Outlaw segna (come mai visto fare) cadendo indietro, partita ribaltata e terza vittoria casalinga per i Kings.
MVP: certamente il premio va a Cousins migliore nel campo statistico, ma anche nella sua capacità di leader, vero, di questa squadra.

SUNSsss
Facili vittorie per Miami e Houston:

ATL – MIA 88-104
MVP: Bosh 19p 5r in 25′
Lebron ferma le sue statistiche da record firmate settimana scorsa (70% dal campo con 34 di media)

BOS – HOU 85-109
MVP: Terrence Jones 24p e 9a

LA TOP 10:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.