NBA Recap 29/12/13: Curry batte Irving, Durant domina Harden, gli Spurs vincono d’esperienza, Lakers e Hawks perdono ancora

Home

2013_12_30_12_18_55

 

Golden State Warriors @ Cleveland Cavaliers     108-104 dts

Quinta sconfitta consecutiva per i Cavs e quinta vittoria in fila per gli Warriors nella gara della notte alla Quicken Loans Arena: Golden State prevale dopo una battaglia durata 53 minuti e dopo essere stata sotto anche di 15 punti nel finale del secondo quarto. La battaglia tra due delle più elettrizzanti PG della Lega è entusiasmante, soprattutto nel finale, ed è un duello a suon di triple impossibili e crossover che spezzano qualsiasi caviglia: Irving ne mette 27 conditi da 9 assists e la tripla del pareggio nei regolamentari ma Curry fa di meglio mettendo a referto 29 punti, 9 rimbalzi e 11 assists, un mostro. Iguodala sembra aver recuperato definitivamente dall’infortunio (8+7+10) e Bogut e Lee danno sostanza sotto i tabelloni, in casa Cavs invece c’è un Varejao che finalmente è tornato dove gli spetta, ovvero in quintetto base (8+12 in 36 minuti) e un Tristan Thompson sempre più solido (17+12).

 

Houston Rockets @ Oklahoma City Thunder     86-117

Il parziale con cui OKC apre la gara (22-5) mostra la differenza degli stati di forma delle due squadre: Houston si affida ad un Harden sempre acciaccato (8 con 2/9 al tiro in 30 minuti) e ad un Howard ancora un pò bloccato (9+9 con 4/13 dal campo) che si schiantano ripetutamente su Perkins ed Ibaka, e subiscono gli attacchi in contropiede firmati Jackson (16+8ast), Sefolosha (13) e Lamb (22+5+5), se poi la difesa è schierata, ci pensa quel ballerino di 2.06 x 105 kg che risponde al nome di Kevin Durant: KD dice 33+13+5 con alcune giocate a dir poco immarcabili.

 

8048324Sacramento Kings @ San Antonio Spurs     104-112

Dopo essere riusciti a sconfiggere gli Heat, Sacramento vola in trasferta nel Texas per cercare di sorprendere anche gli Spurs, e ci va molto vicino: la coppia dominante di questa parte di stagione gioca con la maglia viola dei Kings e ha scritto sulla schiena Thomas e Cousins, IT22 dice 27+9 con 5/6 da 3 mentre l’ex Kentucky firma un bel 29+14 e i due, aiutati anche da Rudy Gay (24+9) riescono a portare la partita in equilibrio fino agli ultimi possessi. San Antonio è, però, una squadra con la S maiuscola: “the original big three” la vincono per gli Spurs negli ultimi 3 possessi, il primo firmato Ginobili con la tripla dall’angolo (28 con 4/9 da 3 per Manu), il secondo è un gioco da 3 punti di Duncan (17+13) ed il terzo è un’altra tripla firmata Parker (22+7 con 2/2 da 3), luci spente e tutti a casa.

 

Le altre due gare della notte:

Atlanta Hawks @ Orlando Magic     102-109

Hawks: Teague 22+8ast, Williams 18, Millsap 17+7, Korver estende a quota 100 le gare consecutive con almeno una tripla mandata a bersaglio.     Magic: Afflalo 21+7ast, Vucevic 16+14, Harris 17+7

 

Philadelphia 76ers @ Los Angeles Lakers     111-104

76ers: Young 25+9, Turner 22+7+6, Hawes 19+8.     Lakers: Young 26+6, Hill 18+13, Meeks 15.

 

La top 10 della notte:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.