NBA Rookie Ladder: un’annata da ricordare, KAT e i giovani predestinati

Home Ladder NBA
dailymail,co,uk
dailymail.co.uk

Straordinari è dire poco, questa sottovalutata classe del 2015 ha portato in NBA un’abbondante trentina di giocatori  con potenziale da role player, almeno sei di questi poi hanno un repertorio da potenziali all star e di questi sei/sette, ce ne sono tre che hanno gli attributi da giocatori franchigia e poi di questi tre ne abbiamo uno, ma uno di quelli che cambiano il gioco:

30: sì sono trenta i giocatori con potenziale da role player, tra i quali nelle ultime posizioni per classifica di punti proiettata sui 48′ c’è gente del calibro di Winslow, Hollis-Jefferson e l’ex MVP dell’Eurolega 2014/2015 Bjelica;

6: obiettivamente abbiamo diversi giocatori davvero completi, gente che potrà ambire a un posto tra i migliori giocatori della lega, di questi ci sono Okafor, ora infortunato che nonostante abbia mandato a scuola mezza lega in post offensivo sembra essere messo sul mercato da Philadelphia, ma solo per un’accumulazione sproporzionata di lunghi a roster, poi abbiamo D’Angelo Russell che dopo l’avvio in sordina è esploso nel dopo All-Star game con prestazioni sopra i trenta punti ed infine abbiamo Mudiay e la sua frenesia a tutto campo;

3: siamo arrivati alla top 3: il primo che è da tenere d’occhio è Devin Booker che si è letteralmente caricato una franchigia NBA sulle spalle a 19 anni e nell’ultimo mese e mezzo sta mettendo in difficoltà ogni guardia NBA, tanto da meritarsi gli elogi di Bryant e Wade, il secondo invece è Kristaps Porzingins attualmente un 4 che nell’NBA del futuro sarà un 5 di quelli come mai se ne sono visti per coordinazione, tiro e letture offensive e difensive, certo dovrà migliorare nella difesa del post basso e mettere su qualche chilo sperando che il corpo tenga, ma questo è forte forte e Phil Jackson se ne era accorto anche quando nessuno gli avrebbe dato una lira;

 1: come potete ben immaginare, come previsto da tutti alla numero abbiamo Karl Anthony Towns, certo ce lo aspettavamo, ma quello che sta facendo è abbastanza impressionante e le cifre sui 48′ fanno paura e paragonabili a Tim Duncan, Shaquille O’Neal, Blake Griffin e Kareem Abdul Jabbar… Smuovere certi nomi fa un pò paura, ma l’interpretazione del ruolo è di una qualità vista poche volte appunto.

Qui sotto riportiamo la tabella delle statistiche:Proiezione delle statistiche sui 48'

Proiezione delle statistiche sui 48′

  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.