NBA Rookie ladder: i lunghi dominano e Towns sta allungando su Porz

Ladder NBA

Karl Anthony Towns ha scavato un bel solco tra se e gli altri rookie, doppia doppia di media per un rookie che gioca 30 minuti a sera col 53.5% dal campo e 2 stoppate a partita non sono comuni.
Ad oggi i soli a stargli dietro erano stati Okafor, Porzingins e Jokic che rimangono comunque top rookies in termini di potenzialità. Un giocatore in grande spolvero nell’ultimo periodo è Myles Turner altro lungo con mano dalla media e dalla lunga, che dopo l’infortunio sta trovando minuti importanti a Indiana (vedasi i minuti nel finale tra OKC e Pacers).
Direte: “beh, ma solo lunghi?”, diciamo di sì anche se di eccezioni ce ne sono, Mudiay, Russell e Booker che in modo diverso stanno mostrando un solido potenziale da giocatori di rotazione per gli anni futuri.

Passando ai numeri, vi elenchiamo i dati che riteniamo più interessanti:

  • Benissimo Towns, % da capogiro e 14 rimbalzi a partita proiettati sui 40 minuti.
  • Okafor sta mandando tanti a lezione in post e segna 17.5 punti a partita.
  • Porzingins oltre ad avere grande potenziale offensivo, mostra anche attitudine difensiva con 2
  • stoppate a partita
  • Bassine le percentuali dal campo di Mudiay: 34% e 27% da tre…
  • Bene anzi benissimo Booker, Neto e Simmons che tirano con il 40% da tre.
  • Turner in 20 minuti piazza 1.5 stoppate a partita
  • Cauley-Stein giocando vicino al ferro sta tirando col 62%
  • Malissimo il -9 di plus minus di Okafor mentre Porzingins +1 è l’unico insieme a Jokic +1.6 ad avere un valore positivo tra i primi 10.

NBAROOKIEDati da: NBA.com
Immagine da: pba-online.net

    •  
    •  
    •  

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.