russell westbrook

NBA – Russell Westbrook rompe il silenzio dopo quando accaduto contro Indiana

Home NBA News

Russell Westbrook si era rifiutato di parlare con i media la notte tra mercoledì e giovedì, dopo essere stato panchinato nel quarto quarto della sfida poi persa contro gli Indiana Pacers. Ora, a distanza di oltre 24 ore, la point guard dei Los Angeles Lakers si è aperta sulla questione ai microfoni di ESPN.

“Sono rimasto sorpreso, sì. Ero deluso dal non essere rientrato, ma sono più deluso dalla sconfitta in quella dannata partita. Vorrei essere capace di aiutare i miei compagni in campo, di aiutare la squadra a vincere partite come quelle, ma è stata presa quella decisione” ha dichiarato un Westbrook evidentemente innervosito dalla panchina.

Poi l’ex Thunder ha proseguito: “Alla fine, devi farti andare bene quando le cose vanno male, e a me va bene. Ho fatto tutto ciò che mi è stato chiesto qui e continuerò a farlo, rimarremo su questa strada finché non riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo massimo, vincere il titolo. Ovviamente non siamo stati al 100%, ma voglio far funzionare questa cosa. La comunicazione c’è, con tutti i membri dell’organizzazione, per farla funzionare, per rendere la squadra quella che vogliamo che sia in futuro. Ho accettato tutto ciò che mi è stato chiesto e ho provato a fare del mio meglio. Non sono io che decido se le cose funzionano oppure no. Mi va bene sacrificare alcune cose che ho sempre saputo fare con l’obiettivo di vincere, perché vincere è la parte più importante di questo gioco. Finora ho fatto tutto ciò che mi è stato chiesto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.