NCAA March Madness: le First Four decretano i primi verdetti, UCLA elimina Michigan State, passano Drake, Texas Southern e Norfolk State.

NCAA Recap

Ed è tempo di March Madness: l’attesa per l’evento clou del college basketball è finalmente arrivato, ma prima di addentrarci nel torneo vero e proprio, sono stati stabiliti gli ultimi spot che andranno a completare il bracket delle 64 università che ambiranno al trofeo di campione. Questi ultimi posti arrivano dalle First Four, ed ecco i risultati:

 

TEXAS SOUTHERN – MOUNT SAINT MARY’S 60-52

Passano il turno i Tigers, che dopo un primo tempo molto a rilento, esplodono nella seconda parte di gara, prima con un 11-0 di parziale che rimette la partita in carreggiata, poi con l’energia giusta per chiudere la gara. John Walker è il faro dei suoi con 19 punti e 9 rimbalzi, mentre è Damian Chonq Qui l’ultimo ad arrendersi per i Mountaineers (14 punti). Per il primo turno del torneo, appare proibitiva la sfida contro Michigan.

 

NORFOLK STATE – APPALACHIAN STATE 54-53

Partita di sali e scendi tra due #16, ma alla fine la spuntano gli Spartans, che dopo essere stati sopra anche di 19 punti, si fanno clamorosamente rimontare dai Mountaineers, che hanno anche la chance di chiuderla sul +6; ma negli ultimi cinque minuti di gara, fioccano gli errori su ambo le metà campo, con Norfolk State che si riprende il vantaggio con Carter che mette la zampata decisiva ai liberi in una serata horror (1/10 dal campo). La vera guida però è Jalen Hawkins, che uscendo dalla panchina ne mette 24 (8/13 dal campo), mentre per gli sconfitti non bastano i 18 di Justin Forrest. Ai vincitori non va di certo meglio: al primo turno toccherà quella Gonzaga che finora nessuno è riuscito a battere quest’anno.

 

DRAKE – WICHITA STATE 53-52

Anche qui tanti errori, scelte poco lucide e chi più ne ha, più ne metta: ma in una partita tirata, è stata Drake a staccare il pass decisivo, resistendo e soffrendo contro gli Shockers mai domi, ma poco incisivi. Decisivo per i Bulldogs è Joseph Yesufu, autore di 21 punti, mentre Morris Udeze si distingue per i suoi con 22 punti. Sulla strada di Drake, si presenta una sfida intrigante contro la USC del prossima top pick al Draft 2021, Evan Mobley.

 

UCLA – MICHIGAN STATE 86-80 OT

Ed eccoci alla sfida clou delle First Four, che non ha sicuramente deluso le aspettative: tante tensioni all’interno degli Spartans, nonostante un primo tempo in cui sono emersi alla distanza il gioco di squadra e la solidità in campo per il 33-44 con cui si è chiuso il primo tempo. Nonostante il vantaggio della truppa di Tom Izzo, nella ripresa i Bruins hanno il merito di non perdere mai il filo della gara grazie a un Jaime Jaquez immarcabile (27 punti) e autore del gioco da tre punti decisivo per il pareggio a quota 77; gli errori di Aaron Henry (16 punti, 5 rimbalzi e 7 assist) e Johnny Juzang (23 punti) portano la gara al supplementare, dove il n.3 di UCLA la risolve con le sue giocate. Ora si prospetta una nuova sfida ad alto livello contro BYU.

Federico Gaibotti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.