Midwest, Second Round: Iowa State, Virginia e Gonzaga alle semifinali regionali

Home NCAA Recap

Nella notte sono state disputate 3 delle 4 partite dei quarti di finale della Midwest. Non c’è stato molto equilibrio nelle partite e la chiave di vittoria è risultata in ogni partita la difesa, sostenuta da una buona percentuale dai 3 punti.

 

Little Rock 61-78 Iowa State (28-40, 33-38)

I Troiani sono in partita per 90″, poi si lasciano invadere da Iowa e non riescono più a recuperare. Partita molto pulita, con soltanto 14 palle parse da entrambe le squadre. A fare la differenza è stata la percentuale al tiro dal campo delle due formazioni: 37% di Little Rock contro il 56.60% dei Cyclones. L’MVP dell’incontro è Georges Niang, che chiude la sua partita con 28 punti, 3 assist e 6 rimbalzi. Altra nota estremamente positiva per Iowa è stata Matt Thomas, che ha tirato con il 60% dal campo e ha sempre soffocato i tentativi di rimonta di Little Rock. Ai Troiani non è bastata la doppia doppia di Roger Woods (19 punti e 10 rimbalzi) per uscire a testa alta dall’incontro. Per la seconda volta in 3 anni Iowa State accede alle semifinali regionali, dove ad attenderli ci sarà Virginia.

 

Butler 69-77 Virginia (25-23, 44-54)

Partita tutt’altro che facile per la #1 Virginia. Infatti Butler parte forte con Chrabascz che porta avanti i suoi e costringe i Cavaliers a rincorrere. Complici una difesa molto aggressiva dei Bulldogs e la mancanza di fluidità nel gioco offensivo, Virginia termina il primo tempo con 23 punti realizzati, in svantaggio 25-23. Al rientro in campo i Cavaliers hanno più energia e lucidità e alzano l’intensità difensiva, mantenendo i pericolosi Dunham e Martit (arrivati all’incontro con 32.00 di media in totale) a 14 punti. In attacco trova ispirazione Brogdon, arrivando spesso a depositare la palla sul fondo della retina. Nonostante ciò i Bulldogs non si arrendono mai e a 36″ dalla fine sono sotto 69-72. Jones sbaglia il tiro libero del 70-72 e Virginia aumenta il divario segnando dalla lunetta. Virginia accede grazie a 54 punti nel secondo tempo alle semifinali, dove incontrerà Iowa State il 25 marzo. L’MVP del Match è Brogdon (ACC player of the year) che chiude il Match con 22 punti, 5 rimbalzi e 5 assist. Per Butler da evidenziare le prestazioni di Jones (18 punti e 5 rimbalzi) e Chrabascz (25 punti).

 

Gonzaga 82-59 Utah (44-29, 38-30)

Gonzaga e Utah si incontrano per la prima volta nel torneo NCAA, guidati da Sabonis e Poetl. Partita che dà il suo verdetto al termine del primo tempo, dopo uno show da 3 punti di Gonzaga, aperto da Domantas Sabonis e chiuso con un sontuoso 8-12 al termine del primo tempo. Merito della difesa dei Bulldogs quello di tenere la stella avversaria Poetl a 5 punti, rubando inoltre 7 palloni e facendone perdere 13 a Utah. MVP dell’incontro è Domantas Sabonis, in doppia-doppia con 19 punti e 10 rimbalzi, aggiungendo alla prestazione 3 assist e 3 palle recuperate. Da evidenziare anche la partita di Wiltjer (17 punti, 3 rimbalzi e 3 assist) e quella di McClellan (22 punti, 5 rimbalzi e 3 assist). Per Utah la migliore prestazione è quella di Kuzma con 15 punti e 2 rimbalzi. Nelle semifinali Gonzaga affronterà la vincente tra Syracuse e Middlesbrough Tenn.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.