Nedovic prezioso, il Panathinaikos vince contro il Bayern. Seconda sconfitta consecutiva per Trinchieri

Coppe Europee Eurolega Home

PANATHINAIKOS – BAYERN MONACO 83-76
(18-13, 26-22, 16-19, 23-22)

Torna alla vittoria il Panathinaikos che con un ottimo Nedovic, in uscita dalla panchina, conduce fin dal primo quarto la gara e nel finale riesce nella zampata vincente. Seconda sconfitta in fila per il Bayern Monaco a cui non basta un Lucic da 20 punti.

Parte forte il Bayern Monaco che segna 10 punti in un amen nel primo quarto; il Pana, contratto e disattento in prima battuta, si sveglia però ben presto e con un 13-0 di parziale inizia a spingere sull’acceleratore: nonostante la mano fredda dall’arco, i greci sorprendono a più riprese la difesa di Trinchieri nella propria area e chiudono avanti di 5 i primi 10’. Nel secondo quarto il Panathinaikos continua a “martellare” la difesa tedesca, soprattutto dall’arco: Mack e White in transizione, Nedovic a difesa schierata e il +15 per i padroni di casa è servito. Tricnhieri chiama timeout e i suoi entrano finalmente in partita: nel momento più difficile del primo tempo è il solito Lucic ha caricarsi la squadra sulle spalle; con 7 punti in fila, la guardia serba riporta i suoi a -6. Il Bayern risponde colpo su colpo al Panathinaikos: a Papapetrou replica Baldwin e la partita si fa intensa. La squadra di coach Vovoras  gioca in maniera profonda in attacco, trovando spesso Papagiannis nei pressi del ferro. È proprio il lungo greco a chiudere il primo tempo con una schiacciata che decreta il +9 con cui le squadre vanno a riposo. (44-35). Al rientro dagli spogliatoi il Pana prova a correre molto in transizione ma Monaco riesce a reggere l’urto e fare male con i propri punti di forza; la partita si fa anche sporca, con continue interruzioni e due falli antisportivi consecutivi. La squadra di Trinchieri trova i propri lunghi con continuità e fa male ai “Green”: Reynolds fa il vuoto sotto canestro, al resto ci pensa sempre Lucic, pericolo numero uno per la difesa di casa, che porta i suoi sul -2. Coach Vovoras cambia le carte in tavola e trova con Nedovic e Bentil il modo di tornare in vantaggio di due possessi a 10’ dalla fine (60-56). Sant-Ross apre l’ultimo periodo con una tripla ma il Panathinaikos non è mai concreta a tal punto da indirizzare definitivamente la gara: tanti errori da una parte e dall’altra, fino all’ennesima tripla di Lucic che riporta il Bayern sul -2. La pressione difensiva dei tedeschi mette in seria difficoltà l’attacco dei padroni di casa che spesso sono costretti a forzare fino allo scadere dei 24 secondi. Il Pana, dunque, nel momento di maggiore difficoltà si affida al talento dei singoli e di Nemanja Nedovic: l’ex Olimpia Milano con una tripla e un difficile canestro in penetrazione rispedisce al mittente i tentativi del Bayern che in un amen si ritrova nuovamente sul -7 a 2’ dalla sirena. Monaco paga la stanchezza e con due possessi scellerati e una disattenzione a rimbalzo difensivo regala tre possessi al Panathinaikos che ringrazia e con Papapetrou prima e poi Sant-Ross dalla lunetta chiude i conti. Finisce 83-76.

PANATHINAIKOS: Nedovic 17, Sant-Ross 14, Papagiannis 12, Papapetrou 12

BAYERN MONACO: Lucic 20, Baldwin 12, Reynolds 12

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.