Nemanja Bjelica fa mea culpa: “Chiedo scusa alla nostra Nazione, non eravamo pronti a questa partita”

Home Nazionali World Cup 2019

La Serbia è l’illustre eliminata dei quarti di finale di questa FIBA World Cup: gli slavi sono stati sconfitti da un’eroica Argentina, ancora imbattuta nel torneo, guidata da Facundo Campazzo e dall’immortale Luis Scola. Nel post-partita, è stato Nemanja Bjelica a metterci la faccia e fare ammenda per un KO sicuramente non annunciato, visto che la Serbia era vista da molti come la favorita alla vittoria finale, addirittura prima di Team USA.

Non eravamo pronti per questa partita. Specialmente da punto di vista mentale. Specialmente io. Mi prendo la completa responsabilità di questo. So che siamo una squadra, ma come uno dei nostri leader devo proprio dire che ho giocato di m***a. Voglio chiedere scusa al nostro Paese e alle persone che hanno creduto in noi. Siamo un’ottima squadra, ma sapete che queste cose succedono. In un torneo come questo non vuol dire nulla essere un’ottima squadra. Forse siamo più forti dell’Argentina, ma ci hanno dimostrato che volevano questa vittoria più di noi.

Si meritano questa vittoria oggi. Quel che posso dire riguardo a noi è che siamo un gran gruppo. Non abbiamo perso perché siamo arroganti o pensiamo di essere speciali. Non ci siamo semplicemente preparati nel modo giusto. Potrei parlare per ore, ma questa sconfitta è davvero molto dura. E’ dura, ma è sempre basket. Siamo un c***o di gruppo, siamo brave persone. Volevamo vincere, ma ci abbiamo provato nel modo sbagliato.

Contro l’Albiceleste, Bjelica ha segnato 18 punti, ma tirando 5/17 dal campo.

Foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.