New York rinegozia il contratto di Reggie Bullock e scatena un effetto-domino: Morris non firma per gli Spurs?

Home NBA News

I New York Knicks hanno deciso di ripensarci riguardo la firma di Reggie Bullock, che si era accordato per un biennale da 21 milioni di dollari durante le prime ore di free agency: la franchigia oggi ha ufficializzato tutte le firme, tranne quella dell’ex Pistons e Lakers a causa dei problemi fisici del giocatore. Il contratto di Bullock probabilmente verrà rinegoziato a cifre minori.

La notizia è importante perché scatena un effetto-domino in NBA: i Knicks, risparmiati i soldi che avrebbero dato a Bullock, si sono fiondati su Marcus Morris, che un paio di giorni fa si era accordato con i San Antonio Spurs. L’offerta texana era di due anni per 20 milioni complessivi, New York starebbe mettendo sul piatto un annuale da 15.

L’ex Celtics ci starebbe seriamente pensando, questo costringerebbe gli Spurs a tornare sul mercato per un’ala nei prossimi giorni.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.