Melli

Nik Melli preso di mira dai tifosi del Fenerbahçe: la sua risposta

Coppe Europee Eurolega Home

Martedì scorso, in occasione della sfida di EuroLega tra Milano e Fenerbahçe, Nicolò Melli è stato protagonista di uno scontro fisico con Nigel Hayes-Davis. In seguito ad un contatto, sulla stessa azione dell’infortunio di Kevin Pangos, Melli ha tenuto per qualche secondo la testa dell’avversario bloccata col suo braccio. Da lì si è generata molta tensione, anche se alla fine non sono volati altri colpi. L’episodio però ha fatto risentire molto la tifoseria turca, che si è quasi sentita “tradita” da Melli, un ex molto amato.

Negli ultimi giorni i social del lungo azzurro sono stati presi di mira da numerosi tifosi del Fenerbahçe con offese di diverso tipo. Melli ha quindi commentato nelle proprie storie di Instagram, giurando amore a Istanbul e al Fenerbahçe come club, ma allo stesso tempo condannando il comportamento dei fans:

Da 3 giorni i miei profili Instagram e Twitter sono pieni di insulti. Voglio mettere in chiaro un paio di cose. Quel che è successo durante la partita contro il Fener fa parte del gioco, ma non ha nulla a che vedere col rispetto e l’amore che ho per il Fenerbahçe come club, per i miei ex compagni e per i tifosi. Sarò sempre fiero di aver indossato quella maglia e vorrò sempre tornare a giocare alla Ulker Arena. Voi potete continuare a scrivere ciò che volere e io continuerò a bloccarvi, ma soprattutto continuerò a provare amore per Istanbul e specialmente per il Fener.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.