Non basta un Logan surreale, Brescia sbanca Treviso con una buona prova corale

Home Serie A Recap

Universo Treviso Basket – Pallacanestro Brescia 87-94

(26-31; 14-23; 24-16; 23-24)

Primo sorriso in campionato per Brescia, che supera Treviso sul suo terreno al termine di una partita insidiosa: infatti, gli uomini di Esposito, dopo aver costruito un consistente vantaggio nel primo tempo di 14 punti, disfano tutto nei successivi 12′ con i padroni di casa che tornano dagli spogliatoi più agguerriti e cinici per tornare a pareggiare i conti e a tenere sotto scacco la formazione ospite grazie a un Logan velenoso, ben coadiuvato da Russell. Tuttavia sul rush finale, Brescia pesca canestri preziosi per il nuovo allungo e la formazione di Menetti non ha più energie per riaprire i conti.

Gli attacchi delle squadre si concentrano esclusivamente dentro l’area in avvio di gara con Logan subito in grande spolvero a pareggiare gli attacchi di Burns e Crawford (12 pari dopo 4′); con i cambi, Brescia sfrutta la stazza possente di Ristic dentro l’area e prova a espandere il suo raggio d’azione con Sacchetti producendo un parziale che rompe l’equilibrio e vale il primo vantaggio in doppia cifra sul 19-29. I padroni di casa provano a rispondere con conclusioni individuali dalla media, poi la bomba di un infallibile Logan chiude il primo periodo sul 26-31. La seconda frazione vede un botta e risposta tra le due compagini, scambiandosi colpi ad ogni azione cercando il vantaggio più funzionale alla realizzazione: ancora una volta, tocca agli ospiti rompere l’equilibrio, stavolta sono le triple di Cline a dare il nuovo vantaggio oltre la doppia cifra alla compagine biancoblu (34-46); gli uomini di Menetti provano a tenere duro, ma l’asse Vitali-Burns tiene la gara in controllo per gli ospiti che all’intervallo vanno a riposo sul 40-54.

Alla ripresa del gioco, Treviso va subito all’arrembaggio trascinata da Carroll e Logan, che con le triple, riaccorciano le distanze (56-63), mentre gli ospiti non riescono più a giocare con la stessa fluidità di prima, questo grazie soprattutto a una difesa più aggressiva e reattiva da parte degli uomini di Menetti. Esposito chiama timeout per dare una scossa ai suoi, ma ormai i padroni di casa sentono l’odore del sangue e si riavvicinano sul 64-70 che precede l’ultima frazione. Logan affonda subito un paio di colpi per pareggiare subito la gara, ma un nuovo 11-0 aiuta Brescia a respirare e Menetti chiama timeout per non far perdere la concentrazione e la fame ai suoi; Russell e Logan provano a rimettere la partita in pari con le loro incursioni al ferro, mentre Brescia prova a resistere. Akele e Logan sono di tutt’altro avviso e i falli guadagnati da Russell rimettono possessi preziosi nelle mani dei trevigiani, che arrivano a 100” dalla fine sul 87-88: Moss pesca una bomba fortunata, poi la palla persa di Imbrò lancia Chery in campo aperto, il quale scrive il nuovo +6. Treviso non ha più energie per rilanciarsi e Brescia vince 87-94.

 

TREVISO: Russell 16, Logan 30, Cheese 2, Vildera 2, Bartoli ne, Imbrò 6, Piccin ne, Chillo, Mekowulu 9, Carroll 11, Akele 11

BRESCIA: Cline 20, Vitali, Parrillo, Chery 11, Bortolani, Ristic 14, Crawford 8, Burns 12, Kalinoski 5, Moss 11, Sacchetti 13, Ancellotti

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.