Non solo Mannion, c’è un altro “italiano” scelto al Draft NBA

NBA News

Tutti aspettavano la scelta di Nico Mannion, alcuni speravano nella chiamata di Paul Eboua ma pochi in Italia ricorderanno Marko Simonovic.

Il playmaker da Arizona è finito agli Warriors con la #48 mentre il camerunense non è stato draftato né (finora) ingaggiato come undrafted.

Simonovic, invece, è stato selezionato con la pick n. 44 dai Chicago Bulls. La particolarità riguardo il centro del Mega (16 punti di media in Lega Adriatica quest’anno) è che anche lui, come Eboua, ha giocato per diversi anni nei settori giovanili italiano, completando la sua crescita nel nostro Paese. H a acquisito la formazione italiana attraverso le annate a Moncalieri (uno scudetto giovanile e una stagione da protagonista in Serie B), quella a Siena con 5 punti di media in A2 quando era appena maggiorenne e lo scampolo di stagione nella Roseto targata Stella Azzurra. Poi l’Olimpia Cedevita Lubiana e nel 2019 l’approdo in Serbia al Mega con la definitiva esplosione.

Per il regolamento FIP Simonovic verrà conteggiato nella quota italiani qualora un giorno decidesse di tornare a giocare nel nostro Paese ma non è convocabile dall’Italbasket, visto che ha la cittadinanza montenegrina e ha sempre indossato le maglie delle nazionali giovanili del Paese balcanico. Per ora però si concentrerà sui Bulls e sul Mega, dato che Chicago non dovrebbe chiamarlo già per questa stagione.

Un’altra curiosità? L’omonimia con un altro Marko Simonovic, veterano classe 1986 della Stella Rossa che in carriera ha girato mezza Europa ed è serbo, essendo nato a Pristina quando però il Kosovo non era ancora controllato da Belgrado.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.