Non solo Milano: anche Cantù ha avuto a che fare con un sospetto caso di positività

Home Serie A News

La stagione sta finalmente per ricominciare. Alle 17:00 si aprirà con il botto il primo impegno stagionale, la Eurosport Supercoppa 2020, con la sfida storica tra Milano e Cantù. Due squadre che negli ultimi giorni non hanno certamente avuto vita facile.
Infatti non è stata solo l’Olimpia ad aver avuto sospetti casi di Covid-19 all’interno del proprio roster. Anche la sua prima sfidante della stagione, la S.Bernardo-Cinelandia, ha dovuto fare i conti con tre giorni di fuoco.

Come riportato da La Provincia di Como e Superbasket, un giocatore canturino, durante il ritiro di Chiavenna, è risultato positivo al test dopo essere stato sottoposto al tampone ordinario. La positività ha fatto scattare subito le procedure di isolamento previste per evitare ulteriori contagi: non uno ma ben tre tesserati, coloro i quali erano stati a stretto contatto con il presunto affetto da Coronavirus, sono stati messi in isolamento e quindi non sono stati a disposizione di Cesare Pancotto per i successivi tre giorni e mezzo.
Gli esiti finali sono stati comunque quelli sperati: tampone negativo e ritorno alla normalità per i brianzoli che, dopo le difficoltà dei precedenti giorni, sono tornati ad allenarsi regolarmente a ranghi completi.

La partita di questo pomeriggio, al di là di tutto e con queste premesse, sarà di certo un’esordio fuori dal comune.

 

fonte:  La Provincia di ComoSuperbasket

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.