Nona vittoria consecutiva e quarto posto per Sassari. Cantù fuori dai playoff

Home Serie A Recap

Dinamo Banco di Sardegna Sassari – Acqua San Bernardo Cantù

(23-24; 27-20; 11-22; 26-15)

Sassari al termine di un match apertissimo e con tantissimi cambi di vantaggio sconfigge per 87-81 l’Acqua San Bernardo Cantù e chiude la regular season al quarto posto. Cantù, invece, dal canto suo, nonostante uno straordinario girone di ritorno rimane fuori dai playoff a causa della classifica avulsa.

Il match si apre con la tripla di Thomas, ma è Cantù a creare il primo strappo e trascinata da un ispirato Gaines si porta subito sul 3-9. Thomas sblocca Sassari, ma prima Gaibnes trova la terza tripla consecutiva, poi Jefferson regala a Cantù il +9: 5-14. Pozzecco è costretto a chiamare timeout, Cooley all’uscita dal minuto di sospensione prova a caricarsi sulle spalle l’attacco sassarese e con 6 punti consecutivi porta Sassari sul -5: 11-16. Cantù non trova più con relativa facilità il fondo della retina e la Dinamo dopo l’alley-oop dell’asse Carter-Polonara accorcia a -1: 19-20. Negli ultimi minuti del quarto nessuna delle due squadre realizza parziali degni di nota e al 10′ Cantù è avanti 23-24.

Nel secondo quarto i brianzoli tentano un mini allungo riportandosi sul +5 (23-29), ma la Dinamo non ci sta e con i liberi di Cooley accorcia a -1: 28-29. Il match rimane in perfetto equilibrio con le due squadre e vede come protagonisti Cooley e Spissu da una parte e Gaines e Jefferson dall’altra: 40-40. Pierre e Polonara regalano a Sassari il +5 (45-40) e coach Brienza chiama timeout. Jefferson prova a tenere in partita Cantù, ma la Dinamo conserva il vantaggio e all’intervallo è avanti 50-44.

Al ritorno dagli spogliatoi partono meglio e con la tripla di Gaines si portano a -1: 50-49. Spissu regala alla Dinamo il nuovo +3 (52-49), ma Sassari è imprecisa al tiro e commette anche numerosi errori in fase difensiva, così Cantù trascinata dal solito duo Jefferson-Gaines si porta sul +5: 54-59. Nella seconda metà del quarto arriva la reazione dei sassaresi e Thomas regala alla Dinamo il nuovo vantaggio: 61-59. Spissu non è quello delle ultime partite e sbaglia alcune scelte offensive e Cantù ne approfitta per chiudere il terzo quarto avanti 61-66.

Spissu e Pierre provano a riportare la Dinamo in partita, ma Tony Carr vuole regalare i playoff ai suoi compagni e le due triple consecutive dell’ex Torino valgono il +7 a 7’30”: 65-72. Polonara dopo vari errori al tiro, ritrova la fiducia e con 5 punti consecutivi rimette tutto in discussione: 70-72. Coach Brienza chiama timeout, ma Spissu segna la tripla del nuovo vantaggio sassarese. Cantù perde palla e il canestro di Pierre dopo un’ottima giocata in post vale il +3: 75-72 a 4’42”. Il parziale di Sassari aumenta e arriva fino al 13-0 (78-72), interrotto dal canestro e fallo (poi libero non convertito) di Carr. Il match rimane in equilibrio con Sassari che mantiene un vantaggio tra i 4 e i 6 punti e a 1’30” la Dinamo è avanti 82-78. Thomas realizza prima il canestro del +7 e poi commette il suo quinto fallo. Carr e Gaines non si danno per vinti e la tripla dell’ex Pesaro vale il -3: 84-81. Cooley e Spissu dalla lunetta chiudono il match e Sassari termina la regular season al quarto posto: 87-81 al 40′.

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 15, Smith NE, Bamforth NE, Carter 4, Devecchi 3, Magro NE, Pierre 11, Gentile 2, Thomas 17, Polonara NE, Diop NE, Cooley 19

Acqua San Bernardo Cantù: Gaines 25, Carr 15, Blakes 6, Baparapè NE, Parrillo 0, Davis 2, Tassone NE, La Torre 0, Olgiati NE, Pappalardo NE, Stone 9, Jefferson 24

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.