Nuove notifiche Comtec, le società smentiscono

Home

Torna in evidenza la questione dei controlli Comtec sui bilanci, ma molte società smentiscono le indiscrezioni.

– La notifica a Bologna

virtus-bologna-logoLa settimana scorsa dei quotidiani bolognesi hanno riportato la notizia che la Comtec, l’organo di controllo sui bilanci, avrebbe inviato una notifica alla Virtus Bologna, in quanto la società emiliana non avrebbe superato i parametri di rapporto tra ricavi e indebitamenti. La società però ha subito placato gli allarmismi: i soci erano già al corrente del fatto e la raccolta fondi necessaria a ripianare il bilancio sarebbe già a buon fine. Dunque le notizie circolate subito dopo l’accertamento riguardo una possibile penalizzazione sarebbero infondate e Bologna rischierebbe solo una multa, che comunque con tutta probabilità eviterà, visto che le società allertate hanno un lasso di tempo per rimediare prima di incorrere in sanzioni.

– Le notizie di stamattina

Stamattina però la questione dei controlli è tornata alla ribalta, visto che il Corriere dello Sport parlava di “4-5 squadre di Serie A non trovate in regola, anche se per cifre molto basse, sull’ordine delle poche migliaia di euro.”
Poco dopo il giornalista bolognese Daniele Labanti ha riportato su Twitter, sotto forma di rumor, una lista delle squadre allertate: Virtus Bologna, Avellino, Siena, Montegranaro, Caserta, Reggio Emilia, Venezia e Pistoia.

– Le smentite

Durante la giornata però si sono susseguite le smentite.
Il gm di Caserta Atripladi ha prima smentito sul profilo Facebook di Labanti scrivendo che la sua società “ha chiuso il bilancio al 31/12 in lieve attivo, è in regola con tutti i parametri e non ha ricevuto dalla Comtec alcuna comunicazione”; in seguito è arrivato anche il comunicato ufficiale.
Hanno smentito con lo stesso metodo anche la Reyer Venezia e la Gtg Pistoia, che ha parlato di una semplice richiesta di ricapitalizzazione di routine.
Il dg di Montegranaro Sandro Santoro ha dichiarato a “La Provincia di Fermo” che in merito a questa notizia “Non c’è nulla di vero. Se qualcuno vuole trovare squadre da abbinare alla propria per fargli compagnia di fronte a problemi economici, in questo caso lasci stare la Sutor. La Comtec non ci ha comunicato nulla. L’ultimo controllo lo abbiamo superato e a questo io resto”.
Reggio Emilia invece avrebbe avuto dei piccoli problemi, già risolti ancora prima di ricevere l’avviso, come riporta il giornalista locale Alessandro Caraffi su Twitter. La società infatti scrive su Instagram: “Siamo perfettamente in regola con i parametri #Comtec”.

Ad ora, tra le squadre indicate da Labanti, mancano solamente le smentite di Avellino e Siena, che riporteremo prontamente, qualora dovessero arrivare.

[banner network=”altervista” size=”300X250″]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.