Olimpia Milano, Gara-1 è tua: una Grissin Bon mai doma sfiora la rimonta al Forum trascinata da Kaukenas

Serie A News

OLIMPIA MILANO – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 87-80

(20-21/47-35/66-53)

Dopo due serie di semifinale entusiasmanti, hanno inizio le Finali Scudetto della Serie A al Forum di Assago di Milano. Le due avversarie sono l’Olimpia Milano, in cerca di riscatto dopo l’uscita in semifinale della stagione scorsa, e la Grissin Bon Reggio Emilia, alla conquista del titolo dopo lo scudetto sfumato l’anno scorso contro la Dinamo Sassari.

Ad inizio partita l’Olimpia tarda  a carburare, con Reggio che grazie a diverse rubate si porta sul  6-0, costringendo Repesa al timeout a poco più di sette minuti dalla fine del quarto. La Grissin Bon  tira molto bene soprattutto da dietro l’arco, ma in uscita dal timeout Milano reagisce e rosicchia lo svantaggio con un parziale di 7-3 che aumenta con il passare dei minuti. l’EA7 si porta a +1 sul 19-18 ad 1:58 dalla fine, forzando il timeout Reggio. Alla ripresa, grazie ad un tiro libero segnato da Macvan l’Olimpia va a +2, ma Reggio risponde subito con il canestro del 21-20. Negli ultimi 30 secondi LaFayette commette il suo secondo fallo ed esce dal campo, mentre l’EA7 recupera con pochissimi secondi sul cronometro. Il quarto si chiude sul 21-20. La seconda frazione di gioco si apre con il secondo fallo di Veremenko, dopo diversi errori da parte di entrambe le squadre. McLean non sbaglia dalla lunetta e porta l’Olimpia sul +1, 22-21. Inizio di quarto segnato da grande intensità,  Milano si porta sul +6 grazie a Gentile prima e Sanders poi, recupera in difesa e produce la schiacciata del capitano per il +8. Parziale di 9-0 all’inizio del secondo quarto e Menetti è costretto al timeout. Alla ripresa del gioco la Grissin Bon sbaglia ancora da oltre l’arco, e McLean porta Milano sul +10 con una schiacciata. L’EA7 è impacabile: altri sei punti consecutivi ed è +16. Kaukenas tiene a galla i suoi con una tripla, ma Simon risponde subito con due punti per il 39-24.  Il lituano prova nuovamente a rosicchiare lo svantaggio con due liberi, ma l’Olimpia sembra inarrestabile: domina a rimbalzo, e grazie a Macvan torna sul +15 con due minuti da giocare. Prima Silins e poi Polonara portano la Reggiana a -10 ad un minuto dalla fine del primo tempo. Il quarto si chiude sul 47-35 Milano grazie ad un arresto-e-tiro di Gentile. *Nel corso del quarto Pietro Aradori è stato costretto a uscire a causa di un colpo all’altezza dell’inguine.

batista milano

Il terzo periodo periodo si apre con un alley-oop di Gentile per Sanders, che inchioda per il +14. Reggio risponde immediatamente con Kaukenas che segna da tre, ma l’EA7 pareggia nuovamente con un’altra conclusione di Sanders su assist di Gentile. La circolazione di palla della Grissin Bon è migliorata, e produce una tripla di Lavrinovic prima e di Kaukenas poi per il -8 Reggio sul 52-44.  L’Olimpia risponde immediatamente con due punti di Gentile, ma Needham e Kaukenas trascinano la Reggiana a -6, costringendo coach Repesa al timeout. Alla ripresa l’EA7 reagisce subito con McLean prima e con Macvan poi dalla lunetta, riportando i biancorossi a +9 sul 58-49. Kaukenas tiene a contatto i suoi  con quattro punti consecutivi, ma nuovamente McLean, con due liberi e una rubata, in un amen riporta Milano sulla doppia cifra di vantaggio, forzando il timeout di Menetti con 1:40 da giocare. In uscita dal timeout la Grissin Bon spreca in attacco e Milano capitalizza con Cinciarini per il +13. L’ultimo tiro del quarto è di Polonara, ma non entra: 66-53 Olimpia. Il quarto periodo si apre con una tripla di McLean, a cui risponde immediatamente Silins. I cinque punti consecutivi  di Lafayette sono interrotti solo dalla schiacciata di Polonara per il -15. Kaukenas rientra in campo e sono subito due punti, l’EA7  vuole chiuderla ma finisce per forzare, palla a Reggio. De Nicolao entra in area e segna il sottomano per il -13, ma Macvan risponde immediatamente con due punti. La Reggiana recupera e Polonara mette la tripla del -12 che alimenta le speranze della Grissin Bon. Milano reagisce subito con una schiacciata di Gentile, Veremenko segna in attacco ma l’Olimpia vuole chiudere la partita e Kalnietis segna una tripla importantissima: +15 EA7.  Repesa chiama timeout ma Milano spreca alla ripresa del gioco e Reggio si porta a -9 con Kaukenas prima e De Nicolao poi con 1:50 da giocare. Della Valle con un tripla trascina i suoi a -6 solo pochi secondi dopo, ma Sanders risponde subito con altri due punti. Della Valle segna nuovamente da tre punti dopo la rubata di De Nicolao, trascinando la Grissin Bon a -5 con 28 secondi sul cronometro. L’Olimpia torna in vantaggio con due tiri liberi, Reggio spreca in attacco e Simon con un 2-2 dalla linea della carità incrementa il vantaggio. A poco più di quattro secondi dalla fine, McLean sigilla il risultato con un 1-2 dalla lunetta. Milano porta a casa Gara-1 di questa FInale Scudetto con un risultato finale di 87-80.  

kaukenas reggio emilia

TABELLINI:

REGGIO EMILIA : Kaukenas 27, Polonara 9, Needham 6, Lavrinovic 7, Silins 9, Della Valle 6, Aradori 2.

Rimbalzi : 17 (Polonara 7) Assist: 21 (6 De Nicolao)

OLIMPIA MILANO: McLean 13, Gentile 15, Macvan 14, Sanders 13, LaFayette 8, Kalnietis 8, Batista 6, Simon 4.

Rimbalzi: 24 (Simon 7) Assist : 20 (Simon 5)

  •  
  •  
  •  

1 thought on “Olimpia Milano, Gara-1 è tua: una Grissin Bon mai doma sfiora la rimonta al Forum trascinata da Kaukenas

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.