Olimpia Milano, parla Livio Proli: “Ho chiesto scusa ad Armani. Pianigiani? Nei suoi confronti solo pregiudizi”

Coppe Europee Eurolega Serie A News

Livio Proli, presidente dell’Olimpia Milano, ha rilasciato una lunga intervista al “Corriere della Sera“. Di seguito i passaggi principali:

La scorsa stagione non ho supportato in modo adeguato l’allenatore e la squadra. Poi ho pensato fosse possibile continuare con serenità il rapporto con Alessandro Gentile, e mi sbagliavo. Sarebbe stato meglio dividersi subito, Alessandro ha bisogno di una squadra che lo coccoli, in cui giochi 30′ a partita. In questo momento noi non possiamo offrirgli questa possibilità.

Il presidente milanese passa poi a parlare del neo coach milanese, Simone Pianigiani:

L’ho trovato in grande crescita, si è creato una sua autonomia in Nazionale e poi si è rimesso in discussione. Quando è andato a Gerusalemme ho subito capito che era un uomo che aveva fame di vittoria. Il #nopianigiani? Sono solo pregiudizi non legati al valore della persona. Non sono stati né lui né i giocatori a creare il sistema di Siena, ho preso sia lui che qualcuno di loro, eppure sono l’unico ad aver denunciato quel sistema.

Proli parla poi del patron Armani..

Ho chiesto personalmente scusa al Sig. Armani per come è andata l’ultima stagione. Lui mi ha detto che spera nel meglio per la squadra, vuole che tutto si risolva al più presto. Il Sig. Armani

sport.it

non vuole che Milano abbia quest’immagine in Italia e nemmeno in Europa.

E riguardo all’Europa Proli aggiunge:

Vogliamo che la squadra faccia prestazioni di qualità in Eurolega e crei continuità in Italia. Questo chiedo a Pianigiani, con un Forum feudo inespugnabile. Lo scorso anno stendevamo i tappeti rossi.

Il presidente dell’Olimpia chiude parlando del mercato, e non esclude altri colpi di scena:

Goudelock grande colpo, Patric Young una super scommessa. Ma state allerta, non abbiamo ancora finito.

Andrew Goudelock, ex Maccabi e Fenerbahce, è uno dei grandi colpi del mercato milanese

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.