Olympiacos senza pietà: al Pireo cade anche Gran Canaria

Coppe Europee Eurolega

OLYMPIACOS PIRAEUS – HERBALIFE GRAN CANARIA 98 – 77
(20-14/32-19/21-21/25-23)

Terza vittoria consecutiva per l’Olympiacos, la sesta in sette gare oltre lo scivolone di Kaunas. A farne le spese è Gran Canaria, inferiore rispetto all’esperta avversaria.

Dopo una partenza equilibrata è Printezis ad aprire il parziale favorevole ai locali, che volano di due possessi con il greco, Spanoulis e Leday. Gran Canaria si trova sotto di due possessi nonostante il buon inizio di Balvin e Tillie (20-14). I canarini recuperano qualche punto nei primi minuti del secondo quarto, toccando quota -3 con la tripla di Ericksson. I padroni di casa aprono allora il fuoco, affidandosi ancora a Leday e all’immortale Spanoulis: il +13 è presto detto alla metà. Gli ospiti non riescono a tenere il passo, i biancorossi al contrario son ispiratissimi e dilagano minuto dopo minuto a colpi di 5-0 di parziale. La tripla finale di Strelnieks completa l’opera (52-33).
La gara prosegue senza colpi di scena anche dopo la pausa lunga: Olympiacos non arresta la corsa e, anzi, tenta di mantenere le distanze sulle 20 lunghezze. Gran Canaria fa quel che può, si iscrive alla partita anche Oliver ma non basta per dare un senso alla partita (73-54). L’ultima frazione vede i locali rallentare il ritmo, giocando con il cronometro e soprattutto con i suoi uomini migliori William-Goss e Milutinov. Dall’altra Vene prova a mettersi in gioco e a concludere come top scorer. Non si gioca più con agonismo negli ultimi minuti e la sirena sancisce la vittoria dell’Olympiacos al Pireo (98-77).

OLYMPIACOS PIRAEUS Spanoulis 21 – Printezis 15 – Leday 12

HERBALIFE GRAN CANARIA Vene 15 – Balvin 12 – Oliver 10

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.