Galatasaray da urlo: rimonta e vince la sfida contro l’Olympiakos

Coppe Europee Eurolega Home

foto in evidenza: @TrendBasket Twitter account

OLYMPIAKOS PIRAEUS – GALATASARAY ODEABANK 71-80
(27-14; 21-21; 11-22; 12-23)

L’Olympiakos ha la sua bestia nera sul Bosforo. Già qualificati, i biancorossi non riescono a ribaltare l’andata, perdendo ancora contro il Galatasaray, che sobbalza dalle ultime posizioni.
Dopo una prima metà di equilibrio, gli ospiti vanno a sbattere sui greci Papanikolaou e Printezis, principali trascinatori nell’allungo di 11 lunghezze che avviene verso la fine della prima frazione. Milutinov segna l’ultimo e per i turchi è già dura (27-14). Il periodo d’oro dei biancorossi continua, con Birch e compagni che volano sul +16. Tyus tiene a galla i suoi, segnando insieme a Ege Arar i canestri che riducono il gap. Alla sirena però il distacco rimane comunque alto, con 13 punti a dividere le due compagini (48-35).
Al ritorno in campo ai locali basterebbe un allungo deciso per decidere la gara; ma dopo un inizio molto propositivo, sale in cattedra il Galatasaray che inizia la scalata verso la rimonta, partendo dai 7 punti di Koksal e arrivando sino alla tripla di Daye che vale il pareggio, per un super 5-20 di parziale che riapre tutto. L’Olympiakos va in confusione, non trova i punti necessari ma chiude comunque in vantaggio al 30esimo (59-57). Tutto è nuovamente in discussione, le squadre si danno battaglia su ogni possesso ma la spinta morale degli ospiti è maggiore, tant’è che la prima mossa arriva sempre dalle mani dei turchi, con Micov sugli scudi. Proprio l’ala ex Cantù trova due importantissime triple dell’allungo finale, aiutato da Guler, per il break di 8-0 a 60” dalla fine. A sancire il risultato ci pensano Daye e Koksal dalla lunetta, rispondendo al 2/2 di Printezis e ufficializzando il colpaccio al Pireo (71-80)

OLYMPIAKOS PIRAEUS: Green/Printezis 14 p. – Spanoulis/Birch/Papanikolaou 7 p.

GALATASARAY ODEABANK: Micov 18 p. – Tyus 14 p. – Koksal 13 p.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.