La vittoria sfuma fra le mani della Betaland: Flaccadori trascina la Dolomiti Energia

Home Serie A Recap

 (17-16, 38-37, 66-57, 81-82)

Un primo quarto concitato con Basile che parte in quintetto a causa delle assenze in casa Betaland, fra le quali quella pesantissima di Boatright e le scarse percentuali al tiro di Pascolo (1/3) e Forray (0/1). Sul 11-4 firmato dalla tripla di Ilievski, coach Buscaglia è costretto a chiamare time-out.
Al rientro la Betaland paga un errore da sotto di Nankivil con una sanguinosa tripla di Pascolo.
Gli orlandini reagiscono ma il distacco praticamente si annulla: il primo quarto si chiude sul 17-16

image(3)Trento supera la Betaland al rientro sul parquet, un solo punto di distanza separa i siciliani dalla possibilità di riacquistare il vantaggio necessario per archiviare la questione salvezza e ci pensa Basile a chiudere la questione con la seconda tripla della partita. La Dolomiti Energia resta a contatto, con Forray che recupera le sue percentuali al tiro (6 punti realizzati). I siciliani non si arrendono e l’esperienza di Ilievski risulta fondamentale nell’economia del match.
L’infortunio di Jasaitis sembra aggravare la situazione della Betaland ma l’esperienza di Basile e l’entusiasmo del giovane Zozo Perl ristabiliscono l’equilibrio.

Il terzo quarto si apre con una Dolomiti agguerrita che non ha intenzione di rinunciare alla partita, ma ci pensa Basile, con le sue quarta e quinta tripla del match a ricordare che la Betaland è ancora lì pronta a combattere per questa salvezza. Ben 13 punti per il 41enne in maglia biancazzurra. Ilievski e Perl segnano il +11. Capo c’è e anche tutto il suo palazzetto. Lechthaler e Pascolo ricordano agli orlandini che la Dolomiti non è ancora stanca e accorciano immediatamente le distanze ritornando sul -6. La Betaland non ci sta i giovani trascinano la squadra di nuovo sul +11, con due triple pesanti firmate da Laquintana e Perl.

image(5) Si torna in campo. La Betaland difende con le unghie e con i denti una salvezza che dista solo 10 punti. Pascolo firma il canestro del -5 sull’antisportivo fischiato a Nankivil. Trento non si arrende anzi, mette in campo tutte le sue forze. Ilievski fa respirare i siciliani, ma Trento accorcia le distanze in un batter d’occhio: -2 a quattro minuti dalla fine del match ed è subito parità. Berggren segna il sorpasso sul 73-75. A 1.55 dalla fine Lockett esce per 5 falli e Bowers ne mette solo uno su due. Il PalaFantozzi scende in campo. Wright sbaglia da 3. Laquintana ne mette due. Ma Flaccadori risponde da 3. 78-80. Laquintana fa 1/2 ai liberi. Pascolo sbaglia da due, Perl dalla lunetta: 2/2.
Time out richiesto da Di Carlo, al rientro caos al palazzo, Flaccadori segna da 2. 81-82. Il pallone della vittoria si perde fra le dita di Bowers.

Betaland Capo d’Orlando

Ihring ne, Basile 13, Ilievski 15, Laquintana 10, Perl 16, Nicevic 2, Jasaitis 6, Munastra ne, Zanatta ne, Bowers 11, Oriakhi 8, Nankivil ne

Rimbalzi: 38 Oriakhi 14

Assist: 17 Ilievski 3 Jasaitis 3

Dolomiti Energia Trento

Poeta ne , Pascolo16 , Forray 9, Lofberg 2, Flaccadori 17, Sutton 5, Lockett 10, Lechthaler 2, Wright 12, Berggren 9

Rimbalzi 30 Wright 9

Assist 15 Pascolo 4

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.