Ottavi di finale: Maciulis pauroso, sarà Lituania-Italia. Alla Georgia non bastano Pullen e Pachulia

Home

Lituania 85-81 Georgia

jonas-maciulis-62060373

Match che si apre con una schiacciata prepotente di Shengelia: la Lituania reagisce subito, e si porta sul 2-6 con Jankunas da oltre l’arco. Le squadre cominciano a rispondersi colpo su colpo a vicenda, con Seibutis che dopo quattro minuti impatta sul 9-9. Sanikidze domina, e con cinque punti in fila prova a far allungare i caucasici (9-14). I baltici tuttavia non mollano, e dalla lunetta tornano sotto grazie ancora a Jankunas (17-18). Un pauroso gioco a due Shengelia-Markoishvili apre l’ultimo minuto di gioco del quarto, che termina 17-20.
Pachulia apre i giochi dopo il mini intervallo. Maciulis schiaccia il -5 (19-24) in penetrazione: la Lituania fatica da oltre l’arco, ma riesce a rimanere a contatto grazie al lavoro sotto canestro. A cronometro fermo, la Georgia prova a ricostruire un discreto vantaggio, portandosi sul +9 (24-33) dopo 14 minuti di gioco con un gioco da tre punti di Pachulia. Tsintsadze realizza il canestro più fortunoso degli Europei, ma grazie a Maciulis e Jankunas la Lituania reagisce, portandosi sul 35-36. Sanikidze non ci sta, ma il primo tempo termina 39-40 con un tiraccio di Jacob Pullen.

Kalnietis apre subito i giochi da tre punti, e la Lituania sull’onda dell’entusiasmo si porta sul 46-40 dopo solo un minuto di gioco. Sanikidze risponde subito: il match si è ufficialmente acceso. Al 7-0 lituano risponde un parziale identico avversario, e dopo 23 minuti si è sul 46-47. Retta l’onda iniziale baltica, la Georgia si porta sul +6 (49-55) grazie a Markoishvili, ma la Lituania non molla mai, riuscendo a rimanere a contatto. Un Maciulis stellare risponde a Sanadze nell’ultimo minuto del quarto, e porta i suoi sul 59-62. Un’azione da manuale garantisce il -1 alla Lituania, con il quarto che si chiude 61-62.
I baltici mettono la testa avanti grazie a Milaknis, aprendo il quarto quarto come il terzo. Pachulia rimette i suoi ad un solo punto di distanza (68-67), confermando l’eccellente prestazione, ma comunque ad inseguire ora è la Georgia. Kalnietis sigla il +3 (72-69): due perse consecutive georgiano rischiano di indirizzare la partita verso la Lituania, che a 2 minuti dalla fine è sul 77-71. Maciulis segna il +8, e i caucasici sembrano non avercene più. La Georgia non molla, e con due bombe nell’ultimo minuto torna a -1 (80-79). Tuttavia, Maciulis segna una tripla assurda, che chiude il match. Lituania che sfiderà l’Italia, vincendo 85-81.

Lituania: Kalnietis 11, Maciulis 34, Seibutis 7, Jankunas 17, Javtokas 2, Valanciunas 5, Kuzminskas 3, Milaknis 6.

Georgia: Pullen 12, Pachulia 23, Tsintsadze 10, Sanadze 6, Markoishvili 6, Sanikidze 14, Shengelia 10.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.