Ottavi di finale: una meravigliosa Lettonia elimina la Slovenia

Home

Lettonia – Slovenia 73-66

(20-20; 22-20; 13-12; 18-14)

Partita molto equilibrata sin dai primi secondi del match, tant’è che a metà del primo quarto il punteggio è di 9 pari, con una Lettonia che sta dimostrando di saper giocare un bel basket, davvero inaspettato. La Slovenia è costretta ad inseguire per praticamente tutta la frazione ma poi mette la freccia con la stella Zoran Dragic (10 nei primi dieci) e si porta sul 20 a 17 a 28 secondi dal suono della prima sirena.Gli Dei del basket non vogliono che ci sia questa discrepanza e danno nelle mani di Strelnieks la tripla del 20 pari finale.
Anche la prima metà dei secondi dieci minuti dicono che ci sarà moltissimo equilibrio in questo match perché il tabellone luminoso di Lille segna il 27 a 29 per gli sloveni ma un parziale di 9 a 0 della Lettonia costringe il tecnico sloveno a chiamare il

balticanews.com
balticanews.com

timeout. Minuto di sospensione che porta i suoi frutti perché mettono a segno due triple di fila con Klobucar e Prepelic, i quali riportano i propri compagni a -1. Dopodiché Freimanis e Strelnieks provano a rimettere un solco di 5 punti fra le due squadre ma gli sloveni sono bravissimi ad impattare a quota 40. Naturalmente il primo tempo non poteva che regalare un altro canestro decisivo e lo segna l’avellinese Janis Blums, uomo simbolo della Lettonia, che fissa il 42 a 40 biancoamaranto.
Terzo quarto dai ritmi molto più bassi rispetto al primo tempo ma sono sempre i balcanici a condurre il match e ad obbligare gli sloveni ad inseguire. Strelnieks, l’MVP di questo match, fissa il 50 a 44, mettendo due possessi pieni fra loro e i biancoverdi. Dragic e compagni continua a far fatica a trovare la via del canestro ma sono comunque a contatto perché a due minuti dall’ultimo intervallo del match sono a solo -3. Dopo il -1 di Jaka Blazic, i due liberi di Janicenoks, presi d’esperienza, chiudono il terzo quarto sul 55 a 52 per la Lettonia.
Tutti si aspetterebbero un calo di rendimento da parte della Lettonia viste le numerose defezioni e l’inferiorità rispetto alla Slovenia ma non è affatto così. Il quarto si apre con un alley-oop strepitoso di Janicenoks per Mejeris e incredibilmente esultano tutti i giocatori sul parquet, cosa che non avevano ancora fatto. Il vantaggio di due-tre possessi rimane perpetuo fino a quando si arriva sul 67 a 60, punteggio che non varia per molti minuti. Gli ultimi giri di lancette vedono una Slovenia che attacca alla disperata con Dragic e Prepelic ma i risultati non arrivano: la Lettonia batte la Slovenia per 73 a 66.

Lettonia: Mejeris 8, Freimanis 8, Blums 4, Bertans 8, Timma 4, Janicenoks 8, Strelnieks 17, Berzins 13, Vecvagars ne, Karlis ne, Peiners ne, Meiers 3.

Slovenia: Joksimovic 0, Rupnik ne, Prepelic 7, Blazic 8, Nikolic 3, Dragic 17, Zupan 5, Balazic 9, Zagorac ne, Omic 7, Klobucar 6, Slokar 4.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.