Ottimo esordio di Ethan Happ e Cremona batte la Fortitudo Bologna

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA 80-73 FORTITUDO BOLOGNA

(24-19, 24-19, 19-22, 13-13)

Cremona esce dalle sabbie mobili battendo la Fortitudo Bologna grazie a una buona prova corale, dopo le ultime due pessime uscite, e grazie all’ottimo inserimento di Ethan Happ. Il lungo prodotto di Wisconsin segna 19 punti e cattura 7 rimbalzi ma è l’ottimo parco movimento offensivo, unito a una buonissima mobilità di piedi, ad aver impressionato. Positive anche le prove di Mathews e Ruzzier in una serata in cui Saunders è stato meno efficace del solito. Per Bologna ottime le prove di Aradori e Sims e l’impatto di Fantinelli, per il resto è mancato qualcosa dagli altri veterani e in fase difensiva, efficace solo con la zona 3-2 del secondo tempo.

L’inizio di partita è molto equilibrato, con Bologna che tira con buone percentuali dal campo cavalcando molto l’ex Henry Sims e Aradori, mentre Cremona cerca di correre in contropiede e nonostante percentuali più basse resta avanti grazie ai rimbalzi di attacco (5 in 6′). La Vanoli sembra però molto più in palla rispetto alle ultime uscite e anche Happ esordisce molto bene nel campionato italiano e Cremona chiude avanti di 5 il primo quarto (24-19). A inizio secondo parziale l’inerzia resta cremonese che raggiunge il massimo vantaggio (35-22) con un parziale di 11-2 chiuso dalle triple di Leunen e Aradori (il più in palla degli ospiti). La Fortitudo ritrova le percentuali da tre punti (2/2 per Robertson dopo tre errori) ma perde qualche pallone di troppo e la Vanoli, ancora con un positivissimo Happ e un buon secondo quarto di Mathews e Akele, riesce a restare avanti di 10 lunghezze a fine primo tempo (48-38).

Cremona prova a fuggire subito a inizio secondo tempo con un parziale di 10-3 guidato da un ottimo Ruzzier ma la Fortitudo, sotto di 15, sfodera la zona 3-2 e mette in seria difficoltà l’attacco cremonese, riuscendo pian piano a rosicchiare qualche punto, sempre grazie alla produzione offensiva di Aradori e Sims. Mathews con 8 punti riesca a dare nuovamente un po’ di ossigeno alla Vanoli che resta davanti anche a inizio quarto quarto (67-60). Per 5 minuti le squadre segnano due punti a testa, Aradori avvicina Bologna e l’inerzia sembra girare su un canestro di un positivo Fantinelli ma ancora Happ ben imbeccato da Stojanovic (a cui Sacchetti affida compiti di playmaking per l’assenza di Diener) aggiunge altri due punti dei 19 punti messi a segno. Ma le due giocate decisive sono la tripla di Ruzzier del 78-71 e lo sfondamento subito da Sanguinetti che consente a Cremona di vincere una partita sudatissima contro una coriacea Fortitudo Bologna che non si è mai arresa nonostante fosse sempre in rimonta.

Cremona: Saunders 6, Mathews 15, Marchetti NE, Sanguinetti 3, Gazzotti, Ruzzier 15, Sobin 3, De Vico 2, Happ 19, Stojanovic 7, Palmi, Akele 10.

Bologna: Robertson 11, Aradori 19, Cinciarini 2, Mancinelli 2, Dellosto NE, Leunen 5, Prunotto NE, Sims 18, Fantinelli 12, Daniel 1, Stipcevic 3.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.