Pagelle Pesaro – Trieste: McCree e Artis trascinano la VL al successo, Knox e Fernandez non salvano l’Alma da un’altra sconfitta

Pagelle Serie A

VL PESARO

Dominic Artis gioca una partita sontuosa, chiudendo con 19 punti e 6 palle recuperate.

James Blackmon 7,5: si vede poco nel primo tempo, ma poi si unisce alla premiata ditta McCree e Artis segnando tanto nella seconda parte di gara risultando decisivo ai fini del risultato. Chiude con 21 punti e 5 rimbalzi.

Erik McCree 9: guida Pesaro dall’inizio alla fine con sicurezza e autorità, prendendo per mano la VL nei momenti più difficili e facendo valere il suo talento. Chiude la sua magnifica gara con 30 punti e 6 rimbalzi.

Dominic Artis 8,5: vera spina nel fianco per l’attacco e la difesa dei giuliani, gioca una grande partita in difesa e a rimbalzo oltre che in attacco, dove le sue soluzioni sono sempre giuste e mai sbagliate. Chiude con 19 punti, 6 rimbalzi e ben 6 palle recuperate.

Lamond Murray jr. 6,5: buona prova del figlio d’arte che si fa trovare pronto quando serve, aiutando i suoi a portare a casa la vittoria.

Luca Conti 6: anche se i minuti pochi minuti giocati sono pochi i due punti segnati e la voglia messa in campo bastano per meritare la sufficienza.

Andrea Ancellotti 6,5: pochi minuti, ma sempre di sostanza per il veterano della Consultinvest che fa valere chili e centimetri meritando un’ampia sufficienza.

Alexander Shashkov 7: il giovanissimo russo quando serve fa vedere che talento e voglia non mancano, facendosi trovare pronto quando il coach decide di farlo scendere in campo.

Diego Monaldi 6,5: mette in campo esperienza e tenacia che aiutano Pesaro a portare a casa la vittoria

Simone Zanotti SV: pochi minuti sul parquet non bastano per giudicarlo

Simone Giunta SV: pochi minuti sul parquet non bastano per giudicarlo

Egidijus Mockevicius 7,5: sotto le plance si fa sentire e non poco creando diversi problemi alla difesa dell’Alma (12 punti), catturando anche 10 rimbalzi totali che sottolineano l’ottima prova del lituano sia in attacco che in difesa.

Alessandro Morgillo SV: pochi minuti sul parquet non bastano per giudicarlo

Coach Massimo Galli 8,5: prepara la partita in modo maniacale e si vede, fermando l’attacco degli avversari sul nascere e facendo esprimere al meglio i suoi giocatori chiave. Una strategia che alla fine risulta vincente, visto che la difesa alta e la grinta messa in campo dai suoi giocatori sono i fattori determinanti per la vittoria della Vuelle, che stravince questa partita senza appello.

ALMA TRIESTE

Juan Fernandez, il migliore in campo per Trieste, chiude con 17 punti la sua gara.

Hrvoje Peric 5,5: sempre una delle soluzioni più cercate dall’Alma in attacco, ma in difesa soffre e non poco Artis. La sua prova non merita comunque la sufficienza nonostante i 9 punti e i 7 rimbalzi finali.

Juan Fernandez 6,5: molto attivo in attacco, ma difensivamente non sempre all’altezza. Alla fine risulta il migliore in campo per la sua squadra, non arrendendosi fino all’ultimo. Lo dimostra il colpo alla testa finale (arrivato nel tentativo di recuperare un pallone) che lo fa uscire anzitempo dal campo. Chiude con 17 punti segnati.

Chris Wright 5,5: il folletto del Maryland non incide in questa partita, scegliendo spesso la giocata sbagliata e intestardendosi troppe volte in soluzioni offensive e senza senso. Alla fine sono 15 i punti segnati, ma il contributo dato alla squadra non è del tutto positivo.

Artrus Strautins 5,5: lotta e segna nei primi minuti, ma poi a poco a poco si spegne come i suoi compagni. La serata al tiro poco precisa non aiuta e la sua gara termina senza infamia e senza lode con 10 punti e 9 rimbalzi.

Ojars Silins SV: dodici minuti e un solo tiro, per questo non ci sentiamo di giudicare il giocatore lettone, che ha risentito dei problemi fisici riscontrati negli ultimi giorni.

Daniele Cavaliero 4,5: altra partita storta per uno degli uomini simbolo di Trieste, che non riesce ad incidere in questa gara. La sua serata al tiro non è delle migliori e i 5 punti finali con 1/7 da tre non bastano per guidare la sua squadra e per meritare la sufficienza.

Justin Knox 6,5: sempre pericoloso sotto canestro è uno dei migliori dell’Alma in questa partita, ma la sua energia e la sua determinazione non bastano per fermare gli attacchi pesaresi e per portare a casa la vittoria. Chiude con 12 punti.

William Mosley 6: bene ma non benissimo il lungo americano, che in attacco fa valere i suoi centimetri, ma in difesa soffre terribilmente gli avversari, commettendo diversi errori. Lo salvano i 9 punti e 4 rimbalzi.

Alessandro Cittadini SV: non mette mai piede in campo in questa gara

Andrea Coronica SV: pochi minuti sul parquet non bastano per giudicarlo

Matteo Schina SV: pochi minuti sul parquet non bastano per giudicare la sua partita

Lodovico Deangeli SV: non mette mai piede in campo in questa gara

Coach Eugenio Dalmasson 4,5: la sua squadra parte bene, ma poi si scioglie come neve al sole. L’Alma offre tremendamente le giocate di McCree e Artis e il coach mestrino non trova mai le giuste contromisure per fermare l’attacco di Pesaro, optando anche per alcune scelte rivedibili in difesa. Il troppo spazio lasciato alla manovra avversaria e gli schemi offensivi poco incisivi regalano così la vittoria alla VL.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.