Pagelle Pistoia-Brescia: McGee e Laquintana decisivi nel secondo tempo, buone indicazioni per Moore e Cotton

Serie A News

THE FLEXX PISTOIA

MOORE 6,5: vero metronomo della squadra, creativo e bravissimo a sfruttare il movimento senza palla dei compagni per creare vantaggio e chiude il primo tempo con 6 assist all’attivo. Nella seconda parte di gara influisce di meno nella realizzazione di squadra, complici alcuni errori al tiro.

IVANOV 6,5: nonostante la bidimensionalità gli dia un grande vantaggio, i palloni persi lo rendono meno pericoloso per sviluppare il parziale biancorosso, gioca con in intelligenza il secondo periodo e chiude la prima parte di gara con un ottimo bottino da 14 punti. Nel secondo tempo i problemi di falli compromettono il seguito della sua gara, ma chiude con 20 punti e 7 rimbalzi.

BOND 5: i problemi di falli compromettono il suo solido primo tempo, non decolla nemmeno nella ripresa

DELLA ROSA sv: 8′ di utilità

GASPARDO 6,5: molto attivo e presente in attacco, non ha paura di prendersi i contatti nelle penetrazioni e i tiri da fuori, molto positivo con 11 punti e 4 rimbalzi.

MIAN 6: ben innescato dai compagni ripaga con un produttivo primo tempo, cala di ritmo ed intensità nella ripresa con altri compagni a recitare il ruolo da protagonista.

MCGEE 7,5: molto mobile nel primo tempo, nel finale di terzo periodo le sue triple riaccendono la squadra nel momento di maggiore difficoltà. Giocatore a tutto tondo, immarcabile sugli accoppiamenti difensivi, gioca su un ritmo molto più elevato: chiude con 22 punti (5/7 dall’arco), 8 rimbalzi e 4 assist.

LAQUINTANA 7+: le sue penetrazioni che sfruttano le lacune difensive bresciane vengono ben convertite in canestri importanti, ma la vera differenza arriva nel finale quando i tiri più importanti passano dalle sue mani: non trema dalla lunetta con un perfetto 6/6 a cronometro fermo negli ultimi minuti.

ONUOHA sv

BARBON sv

ALL.ESPOSITO 6,5: sfrutta bene la maggiore reattività degli esterni per mettere subito in difficoltà l’attacco bresciano, i punti da rimbalzi offensivi e la regia di Moore gli danno grande spinta per restare avanti nel primo tempo; nel secondo tempo riesce a tenere la testa in partita ai suoi giocatori nonostante i problemi di falli nel terzo quarto e il delicato momento nell’ultimo periodo trovando in Laquintana e McGee gli artefici della vittoria.

 

GERMANI BASKET BRESCIA

L.VITALI 6,5: fiacco in difesa nei primi minuti di gara, non riesce ad esaltare Hunt con il pick&roll. Migliora nella ripresa entrando di più nel vivo del gioco trovando in Cotton e Moore i finalizzatori per i suoi scarichi chiudendo a quota 8 assist.

LANDRY 5: fatica parecchio ad entrare in partita, non riesce mai veramente a incidere nei 16′ impiegati

HUNT 5: parecchio impreciso perfino vicino al ferro chiude il primo tempo con un 2/6 dal campo nonostante i compagni si affidino molto a lui, nella ripresa non migliora. Servirà un altro tipo di approccio da parte sua nella post-season.

MOORE 7: guadagna bene i minuti che Diana gli concede lavorando sul tiro e mostrando esempi del suo atletismo per attaccare il ferro. E’ il più produttivo degli americani con 19 punti (6/8 da due) e una grande voglia di dimostrare il suo vero valore.

M.VITALI 5: dopo il difficile avvio, prova a prendersi responsabilità per i compagni attaccando con decisione; nel secondo tempo prova a fare lo stesso, ma i tiri presi dimostrano una confidenza da ritrovare e soprattutto un intelligenza nelle scelte da rivedere.

ORTNER sv: 5′ in campo, preservato per partite più importanti

COTTON 7,5: ordinario primo quarto, poi nella ripresa è lui a caricarsi le maggiori responsabilità e a firmare il primo vantaggio dopo tanto tempo per la Leonessa; guadagna sempre più fiducia e confidenza con i canestri italiani, dopo i 23 contro Torino, oggi 19 contro Pistoia. Cane sciolto.

SACCHETTI 6: dimostra ancora una volta la sua forte personalità difensiva, ma in attacco non viene quasi mai coinvolto dai compagni

TRAINI 6: al servizio della squadra sin dal suo ingresso in campo, 15′ in cui mette il suo onesto mattoncino.

FALL sv: dieci giri di lancette in cui si fa notare ben poco

MASTELLARI 6,5: si mette subito al lavoro con due triple nel primo periodo, è il top scorer dei suoi all’intervallo con un 4/5 dall’arco; nel secondo tempo con Cotton e Moore a prendersi la scena, ha molti meno tiri da prendersi. Ma per essere la prima vera gara, con un minutaggio vero: prova superata Martino!

ALL.DIANA 6-: prova a rispondere al pessimo avvio con un gioco e un ritmo più veloce con buoni risultati, il lavoro superficiale in difesa sul tagliafuori paga dazio pesantemente nel primo tempo. Nella ripresa trova in Moore e Cotton le chiavi che danno l’energia e l’intensità che serve, ma nel finale alcuni errori in attacco di troppo compromettono il risultato.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.