Panathinaikos-Olimpia, una sfida dal sapore davvero speciale

Coppe Europee Eurolega Home

La partita di stasera dell’OAKA SportsCenter si preannuncia molto interessante.  Panathinaikos e Milano sono due squadre molto legate tra loro, nonostante i greci siano storicamente più vincenti dei biancorossi. Gli ateniesi, infatti, hanno vinto già sei volte la massima competizione europea, l’ultima volta nel 2011, designandosi come una delle corazzate più difficili da superare.

I precedenti contro il Panathinaikos non sono troppo di buon auspicio per i milanesi: 4 vittorie (di cui 2 avvenute sul parquet ateniese) e 12 sconfitte considerando solo la moderna Eurolega. I greci si presentano alla vigilia della sfida con lo stesso record dell’Armani Exchange: una vittoria (ottenuta nella gara d’esordio contro lo Stella Rossa Belgrado) ed una sconfitta (quella di misura maturata nella sfida contro l’ASVEL Basket).

Ma la sfida tra Panathinaikos e Milano è molto più di una semplice partita, è come un libro pieno di molteplici sottotrame. Il primo, sottilissimo, filo che lega le due squadre passa attraverso DeShaun Thomas e Amedeo della Valle: i due hanno condiviso un anno della loro carriera nell’università di Ohio State. Panathinaikos-Olimpia è anche la sfida tra due dei migliori assistman di sempre della competizione: Nick Calathes e Sergio Rodriguez. Il Chacho, con 1105 assist, è il quinto di tutti i tempi in Eurolega, mentre Calathes occupa il settimo posto con un totale di 1020 assist serviti.

Ancora più interessante è notare come i giocatori dell’Olimpia siano lanciati a caccia di record. Al Chacho bastano una palla rubata per raggiungere quota 200 in carriera e una tripla per superare Jaka Lakovic nella classifica dei migliori di sempre per triple messe a segno. Sempre Rodriguez è all’inseguimento del suo punto numero 2500 in carriera (attualmente è fermo a quota 2457). Anche Vlado Micov si trova ad 87 punti di distanza da quota 2000, oltre a trovarsi a sole sette triple di distanza da Louis Bullock (che occupa il 20° posto nella classifica dei giocatori con più triple messe a segno). Da monitorare anche la situazione di Kaleb Tarczewski, a cui bastano cinque rimbalzi per raggiungere i 300 in Eurolega. L’ultimo cacciatore di record tra i biancorossi è Luis Scola, sempre più vicino a Nikola Vujcic nella classifica dei migliori di sempre per canestri da due punti (Scola è a quota 822, a 28 canestri di distanza dal centro croato che attualmente occupa la settima posizione di questa particolare classifica).

Insomma, la sfida di stasera si preavvisa interessante sotto tutti i punti di vista.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.