Pat Riley nega: “Mai insultato Tom Thibodeau al telefono”

Home NBA News

Nelle scorse ore si era diffuso il report di una telefonata tra Pat Riley e Tom Thibodeau nell’ambito della trattativa per Jimmy Butler: il presidente dei Miami Heat, secondo quanto scritto, si sarebbe molto innervosito per una richiesta di altre scelte al Draft da parte del proprio collega quando lo scambio sembrava ormai chiuso, appendendogli il telefono e chiamandolo “figlio di p*****a”.

In un comunicato ufficiale, Riley ha negato tutto, affermando di non nutrire altro che rispetto per Thibodeau.

“Riguardo quanto scritto nelle ultime 24 ore” – si legge nel comunicato – “Ho troppo rispetto per Tom Thibodeau e tutto ciò che ha conquistato in questa Lega. Le nostre conversazioni non sono state altro che cordiali e non ho mai usato un simile linguaggio in trattativa, ma ammetto di aver detto a Danny Ainge [GM dei Celtics, ndr] di…”. E qui si interrompe. Probabilmente Riley fa riferimento non esplicito (ma quasi) a quanto accaduto nel 2013, quando disse al dirigente di Boston di “chiudere la bocca e pensare alla sua squadra”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.