Pau Gasol, possibile ritorno a Memphis: “Mi piacerebbe giocare con mio fratello”

Home

gasolScelto al Draft del 2001 con la chiamata #3 dagli Hawks, Pau Gasol fu ceduto immediatamente ai Memphis Grizzlies dove dimostrò per anni il suo valore. L’uno febbraio 2008 viene conclusa una trade che farà molto discutere, il talentuoso Gasol viene ceduto ai Lakers in cambio di Kwane Brown, Abdur Rahim, due prime scelte future e i diritti su suo fratello Marc Gasol che giocava ancora nella sua Spagna.

Il livello raggiunto col passare del tempo da Marc giustifica quella trade che, al tempo, fu compresa da pochissimi. Alcuni giorni fa Pau Gasol, in scadenza di contratto, ha detto che non sarebbe contrario a finire la carriera ai Lakers, ma è uno scenario alquanto improbabile. I Lakers dovrebbero rinnovare la squadra e Gasol sembra indirizzato a giocare altrove il prossimo anno. Riguardo un possibile cambio di casacca ecco cosa ha detto il maggiore dei Gasol:

“Per il mio futuro ci sono vari fattori da considerare. Sono attaccato alla maglia per la quale gioco da molti anni e per questo vorrei rimanere. Va considerato anche il lato economico, ma soprattutto i piani futuri della società. Io voglio provare a vincere di nuovo un anello e godermi gli ultimi anni della mia carriera. Una pista che potrei percorrere è quella di Memphis. Sarebbe interessante giocare con mio fratello che nel frattempo è diventato uno tra i migliori lunghi della lega. Per ora sono concentrato a dare il massimo, voglio che i Lakers e le altre squadre capiscano che posso ancora spostare in NBA, in estate faremo i conti.”

Dal punto di vista salariale, ma anche del minutaggio, avere il trio Randolph-P.Gasol-M-Gasol non sarà semplice, ma di sicuro è una prospettiva che stuzzica tutti noi tifosi, specie quelli di Memphis.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.