Paul George e il suo tiro: “Non mi sento me stesso”

Home NBA News

Oklahoma City Thunder è attualmente in corsa per un posto ai playoff. Ovviamente i Thunder non vogliono solamente raggiungerli ma anche avanzare una volta raggiunto quel traguardo. Ciò che preoccupa abbastanza la squadra di coach Donovan sono le recenti prestazioni al tiro di una delle sue stelle più splendenti: Paul George. Nel match di stanotte contro i Golden State Warriors dell’ex Kevin Durant, OKC ha perso 111-107 e PG ha tirato con uno sconcertante 5/19 dal campo (nonostante i 20 punti messi a referto). Nelle interviste di rito del post-partita George ha dichiarato: “C’è qualcosa di meccanico nel mio tiro. Ho avuto problemi lungo tutta la stagione e la mia carriera. Si tratta di non metterla. Non so quale sia il problema. Ma è divertente. Tirare il pallone per me è un divertimento. Quindi lavorerò con gli allenatori per provare a risolvere questo problema. In questo momento non mi sento a mio agio a tirare.” Il problema di Paul George al tiro suona come un campanello d’allarme per la squadra dell’Oklahoma; benchè sia stato meglio aver individuato adesso il problema piuttosto che fossero emersi durante i playoff. Le recenti prestazioni di Paul George al tiro includono un 9/24, 4/12, 4/15, 3/16. Per raggiungere i playoff, i Thunder avranno sicuramente bisogno di un Paul George diverso rispetto a quello visto nelle recenti apparizioni, da affiancare a Carmelo Anthony e, soprattutto, a Russell Westbrook, che come ormai da anni ci ha abituato si sta prendendo l’intera squadra sulle spalle.

Christian Vallone

Nato a Correggio (RE) nell'agosto del 1998. Studente di Giurisprudenza all'Università di Modena e Reggio Emilia. Giocatore e grande appassionato del mondo della palla a spicchi. Tifoso Pallacanestro Reggiana e Oklahoma City Thunder. I miei giocatori preferiti? Russell Westbrook e Kevin Durant.
  • 120
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.