Paul George suona la sveglia: “Troppi isolamenti e poco gioco”

Home

georgeUSA

Come era largamente pronosticabile, Team USA non ha ancora perso una partita, ma sta sudando più del previsto. Nelle ultime due partite sono servite due grandi prestazioni offensive di Carmelo Anthony e Klay Thompson per superare Australia e Francia. Secondo Paul George, il problema è l’approccio, ecco cosa ha detto al stella dei Pacers:

Basiamo il nostro gioco offensivo esclusivamente sul talento naturale, sulle giocate dei singoli e sugli isolamenti. Stiamo vincendo e segnando 100 punti ma non è il modo giusto di giocare. Nel nostro campionato può funzionare, ma in ambito internazionale si gioca diversamente. Questi ragazzi sembrano instancabili, sanno come muoversi in attacco, come tagliare e come occupare gli spazi. Non dobbiamo essere così superficiali, potrebbe andarci peggio.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.